in

Malcolm & Marie | Zendaya, John David Washington e un film durante la pandemia

Sam Levinson ha scritto e diretto la pellicola in pieno lockdown in California in sedici giorni

Malcolm & Marie

MILANO – Lunedì 16 marzo. Sullo smartphone di Sam Levinson arriva una telefonata. Chi è? La HBO con una cattiva notizia: la seconda stagione di Euphoria è bloccata a causa del Coronavirus, tutto fermo, tutto chiuso. Qualche giorno dopo il regista riceve un’altra telefonata. Questa volta è Zendaya che gli chiede se è in grado di scrivere e dirigere un film proprio durante la quarantena. Una sfida? Sì, ma sei giorni dopo Levinson finisce la sceneggiatura di Malcolm & Marie, ovvero il primo film prodotto e realizzato durante la pandemia negli Stati Uniti.

Malcolm & Marie
Zendaya in una scena di Euphoria

Lo script c’era, la protagonista anche. Mancavano solo il co-protagonista maschile e la location. Per interpretare Malcom, il regista ha chiamato all’appello John David Washington – che presto (si spera) vedremo in Tenet – mentre le riprese si sono svolte – come riportato da Deadline – dal 17 giugno al 2 luglio al Caterpillar House, un gioiello architettonico in legno e vetro a Carmel, California, in grado di soddisfare ogni protocollo di sicurezza anti-Covid.

La Caterpillar House. Foto di Joe Fletcher

La storia? Ancora top secret anche se è trapelato che nelle atmosfere rievoca Marriage Story di Noah Baumbach e che toccherà una serie di temi sociali attuali. Per mettere in piedi la produzione di Malcolm & Marie in così breve tempo, Levinson ha lavorato con avvocati, produttori e una troupe ridotta all’osso nella location di 33 acri che ha permesso al gruppo di mantenere le distanze con l’esterno e girare in tutta sicurezza.

Malcolm & Marie
Il post condiviso da Zendaya su Instagram

Prima di iniziare a filmare il film, l’intero gruppo si è sottoposto ad una quarantena di due settimane e a numerosi tamponi indossando maschere e mantenendo la distanza sociali senza poter lasciare la proprietà. Una volta iniziata la produzione ogni giorno è stata loro misurata la febbre all’inizio e alla fine della giornata e ogni ambiente è stato sanificato. Un esempio della direzione in cui il cinema potrebbe muoversi nei prossimi mesi per far ripartire l’industria. L’inizio di una nuova era?

  • Euphoria | Zendaya e la serie scandalo di cui non potrete fare a meno 

Lascia un Commento

Tra sogno e realtà | Ecco perché dovete rivedere il magico Brigsby Bear

Naya Rivera

La maledizione di Glee | Cory Monteith, Mark Salling e adesso la scomparsa di Naya Rivera