in

Neil Gaiman si scusa per l’Apocalisse ma annuncia l’arrivo di Good Omens

Le sei puntate della serie tv saranno disponibili dal 31 maggio. Il cast? Decisamente all star…

Michael Sheen e David Tennant nel poster di Good Omens.

Da una parte, il colosso di Jeff Bezos ha inaspettatamente rinunciato ad aprire una seconda sede a New York, dall’altra, Amazon, sta invece ampliando e rafforzando il suo servizio di streaming, mettendo in cantiere altre venti nuove serie – una tutta italiana, scritta da Nicola Guaglianone e Menotti e ambientata nella Milano di fine Anni Ottanta – e rinnovando le più importanti. Ma, la notizia più attesa dai fan è sicuramente quella relativa all’uscita di Good Omens.

Michael Sheen e David Tennant alias Aziraphale e Crowley.

Infatti, lo show originale Prime Video, sarà disponibile dal 31 maggio 2019, come rivelato durante i TCA (Television Critics Association), nel panel in cui hanno preso parte il produttore esecutivo e regista Douglas Mackinnon, i protagonisti Michael Sheen e David Tennant – rispettivamente nei panni dell’Angelo Aziraphale e del demone Crowley – e, naturalmente, lo showrunner e produttore Neil Gaiman.

Una scena di Good Omens.

Oltre la data di lancio, sono stati rivelati il poster, alcune foto e la bellissima sigla animata dello show tratto dall’omonimo romanzo di Terry Pratchett e Neil Gaiman (in Italia per Mondadori con il titolo Buon Apocalisse a Tutti!). Ad accompagnare la notizia, anche (e soprattutto) una divertentissima nota scritta dallo stesso Gaiman, e subito condivisa sul suo profilo Twitter. Nel memo, lo showrunner, lanciando l’uscita dellla serie, chiude con un simpatico “Sorry about the World ending”.

Per chi non conosce la storia, la vicenda gira proprio attorno ad una bizzarra amicizia millenaria tra un Angelo e un Demone che, abituati alla vita sulla terra, uniscono le forze per scongiurare l’Apocalisse. Se Good Omens è tra le serie più attese dell’anno, il merito va anche al cast. Già perché, oltre a due grandi come Sheen e Tennant, ci saranno anche Jon Hamm (nei panni dell’Arcangelo Gabriele) e, prestando le voci a Dio e a Satana, Frances McDormand e Benedict Cumberbatch, nelle sei puntate che compongono lo show. Insomma, se l’Apocalisse ha due voci del genere non è poi così male…

Qui potete vedere la sigla animata di Good Omens:

Lascia un Commento

Da Bohemian Rhapsody a Rocketman | I biopic musicali protagonisti del podcast di Hot Corn

High Flying Bird: basket, bugie e videotape dietro l’iPhone di Steven Soderbergh