in

Box Office | Pets 2 è l’unico a superare il milione in un crollo generale

L’estate svuota le sale e i botteghini frenano. Negli USA, Men in Black parte sotto le aspettative

ROMA – Ci siamo, il periodo tanto temuto dagli esercenti è arrivato: l’estate. E non c’è film che tenga, anche quest’anno, almeno finora, con le belle giornate le sale si sono svuotate. Dopo un trend positivo che ha accompagnato maggio, l’ultima settimana si è chiusa in negativo. Secondo i dati Cinetel, dal 10 al 16 giugno, solo Pets 2 (Universal) supera (a stento) il milione: 1,068 su 2 totali. Poco. Aladdin (Disney) è secondo con 887 mila euro sfiorando i 14 milioni totali. Terzo, X-Men: Dark Phoenix (Fox) con 876 mila euro. Totale? 1,7 milioni. Quarto, Il Traditore (01), con 394 mila euro, sfiorando i 4 milioni. Quinto Godzilla II (Warner) con 308 mila euro e 2 milioni totali.

Una scena di Pets 2.

Se i dati sono bassi nelle prime posizioni, sono praticamente nulli nelle altre cinque. I Morti Non Muoiono (Universal), è la new release della settimana con 230 mila euro. Rocketman (Fox) comincia ad uscire dalla classifica, settimo con 225 mila euro. Totale? 1,4 milioni. Ottava piazza, l’horror Polaroid (Notorious) con 219 mila euro su 400 mila. Nono, Il Grande Salto (Medusa) con 148 mila euro. Chiude la top 10 italiana A Mano Disarmata (Eagle) con 103 mila euro.

Tessa Thompson e Chris Hemsworth in MIB: International

Se in Italia gli incassi sono bassi, i botteghini vanno male anche in USA. Nonostante il titolo forte, Men In Black: International (da noi a fine luglio), non ha rispettato le previsioni iniziali. Negli States ha incassato 28,5 milioni (gli altri tre episodi avevano superato i 60 milioni), con un incasso mondiale arrivato a 102 milioni di dollari. Chiaro che i numeri iniziali del film promettevano molto di più. Dimezzati gli incassi di Pets 2, al secondo posto, con 24 milioni, arrivando a quota 92 negli Stati Uniti. Aladdin, terzo, pur allontanandosi dalla vetta, raggiunge 263 milioni di dollari in patria, superando i 700 nel mondo.

Lascia un Commento

Da Star Wars a Dracula | Quando i temi di John Williams finiscono sul violino

Prima di Tarantino | Lo spettro di Manson e il messaggio di Charlie Says