in

La Marchesa: In arrivo un nuovo film su Silvio Berlusconi

La pellicola sarà tratta dal libro di Luca Telese “La Marchesa, la Villa e il Cavaliere”

Dopo il successo di Loro, la pellicola di Sorrentino che narra la vita del politico italiano più famoso al mondo, sta per arrivare sul grande schermo un altro film dedicato alla vita del Cavaliere. Ma stavolta la storia potrebbe essere molto più complicata di quella del regista italiano.

A volerla scrivere, questa storia, per primo è stato Luca Telese con il libro La Marchesa, la Villa e il Cavaliere, opera da cui Steve Jones, famoso produttore, vuole trarre una pellicola in lingua inglese. Ma partiamo dall’inizio. La Marchesa del libro è Anna Fallarino, divenuta la marchesa Casati Stampa dopo aver sposato il marito Camillo, la villa è Villa San Martino, uno dei beni più preziosi del patrimonio Casati Stampa e il Cavaliere è proprio lui, Silvio Berlusconi.

Ma cosa c’entra l’ex premier con una famiglia della Roma-bene e una residenza esclusiva? Semplice, pare che l’allora imprenditore Berlusconi avesse acquistato, tramite il suo avvocato di fiducia Cesare Previti, la villa nel 1974 da Anna Maria Casati Stampa di Soncino, allora diciannovenne (quindi per l’epoca minorenne) ed erede diretta della marchesa Anna Fallarino. Pare che il Cavaliere sia riuscito ad accaparrarsi la villa per un terzo del suo valore reale di mercato solamente perché Previti era stato nominato tutore dei beni della ragazza. Un mega-affare che sembra quasi un raggiro, ma che è anche l’inizio di quella che sarà la storia di Berlusconi e della sua mega-villa di Arcore.

Una storia che si intreccia con un altro scandalo che ha sconvolto l’Italia negli anni 70, quello della marchesa Casati Stampa, precedente proprietaria della villa, e donna coinvolta dal marito in rapporti sessuali con altri uomini e fotografie scandalose, date in pasto alla stampa e a tutta l’Italia quando il marito Camillo Casati Stampa di Soncino la uccide insieme all’amate di lei, per poi suicidarsi. Uno scandalo che ha sconvolto tutta la Roma bene e che ha riportato alla luce la Villa San Martino, residenza evidentemente portata ad essere luogo di perdizione e libertà sessuale.

La sceneggiatura della pellicola, basata ovviamente sul libro di Telese (dal sottotitolo Una storia di sesso e potere da Arcore ad hardcore), sarà scritta da Andy Weiss, mentre a giugno lo sceneggiatore e il produttore si recheranno in Italia per valutare le location adeguate e cercare possibili attori per il film. Pare che la pellicola si chiamerà solamente La Marchesa e che intreccerà sia la vita di Anna Fallarino che quella di Silvio Berlusconi.

Lascia un Commento

Cannes Archives: Céline Sciamma e la diversa normalità di Diamante nero

Caro Diario #8: Carla Bruni, il temporale e l’Apocalisse in arrivo