in

Da James Stewart a Topolino | I 7 film di Natale da rivedere sotto l’albero

Da Elf a Die Hard e L’Appartamento: 7 pellicole natalizie che dovete assolutamente (ri)vedere

Film Natale
James Stewart, Donna Reed e lo zio smemorato Thomas Mitchell ne La vita è meravigliosa.

MILANO – «Christmas is all around, and so the feeling grows’», cantava Bill Nighy in Love Actually di Richard Curtis. Del resto, il Natale, quando arriva, è ovunque, si sa. Per le strade, nei negozi, nelle case, nell’aria. E, nemmeno a dirlo, anche al cinema, con film visti e rivisti che, ogni Vigilia o Venticinque e Ventisei dicembre, rimangono classici fondamentali da mettere sotto l’Albero addobbato. Perché, in fondo, il Natale è la tradizione per eccellenza da rispettare un po’ come i classici spaghetti alla racchetta preparati da Jack Lemmon ne L’Appartamento di Billy Wilder, non a casa uno dei nostri 7 film di Natale in streaming che dovete (ri)vedere.

Auguri da Hot Corn: Will Ferrell in Elf.

ELF (2003) – Ricordate? Jon Favreau dirige, Will Ferrell interpreta. Ed è impossibile non amare il suo Buddy, orfano adottato la Vigilia di Natale dagli Elfi dopo essere finito dentro il sacco di Santa Claus. Diventato un classico delle Xmas Holiday fin dalla sua uscita nel 2003, Elf è l’esempio perfetto di commedia divertente per tutta la famiglia, con risate garantite e buoni sentimenti. E poi con Will Ferrell non si sbaglia mai. Figuriamoci in versione natalizia. Dove vederlo: Elf

Will Ferrell e Jon Favreau sul set di Elf. Era il 2003.

L’AMORE NON VA IN VACANZA (2006) – Dedicato a tutti coloro che durante le Feste sognano l’amore da fiaba, incontrato un po’ per caso un po’ per gioco. Le protagoniste, con Jude Law, Jack Black ed Eli Wallach (grandissimo), sono Kate Winslet e Cameron Diaz con loro relazioni che proprio non girano. Almeno fino alle vacanze di Natale, quando scelgono di scambiarsi le case, una in Inghilterra, l’altra in California. Si riscopriranno, con il Natale a far da cornice perfetta. Attenzione a Jack Black che ascolta Morricone. Dove vederlo: L’Amore non va in Vacanza

Il bacio sotto il vischio tra Cameron Diaz e Jude Law.

L’APPARTAMENTO (1960) – Non citato come film natalizio, il capolavoro tra i molti di Billy Wilder. Cinque Oscar, compreso quello per film, regia e sceneggiatura. Jack Lemmon, C.C. Baxter, uomo qualunque in un Natale qualunque a New York, salva la vita a Fran Kubelik alias Shirley MacLaine, dopo essere stata scaricata dal suo amante, nell’appartamento (appunto) che Baxter ”affitta” ai suoi superiori. Meccanismi da sorrisi, toni esistenziali. La rivincita di un piccolo individuo sulla società cinica e superficiale, due sconfitti e un romanticismo. Probabilmente, la miglior commedia del Novecento.

Gli spaghetti alla racchetta de L’Appartamento.

LA VITA È MERAVIGLIOSA (1946) – Un film sul senso della felicità e delle sue tante, bellissime sfumature. Un titolo eterno, quello di Frank Capra, dove George Bailey aka James Stewart, uomo probo e generoso verso gli altri ma poco con se stesso, la sera della Vigilia viene salvato dal suicidio da un angelo con la faccia di Henry Travers. Così, tenendo per mano George, ogni volta che (ri)vediamo La Vita è Meravigliosa, scopriamo insieme a lui che (forse) non è ancora tutto perduto. Film straordinario, ieri come oggi.

L’iconica scena finale del film.

CANTO DI NATALE DI TOPOLINO (1983) – Ventisei minuti in cui, rielaborando in chiave animata il classico di Charles Dickens compaiono quasi tutti i characters classici del mondo Disney, da Il Grillo Parlante a Tip & Tap fino a Cip & Ciop. Distribuito nel Regno Unito e poi negli USA prima de Le Avventure di Bianca e Bernie (in Italia anticipava Il Libro della Giungla), il protagonista, Ebenezer Scrooge, non poteva che essere Paperone, mentre Topolino è Bob Cratchit. Un must di Natale, adatto per grandi e piccoli. Dove vederlo: Canto di Natale di Topolino

Zio Paperone e Pippo in Canto di Natale di Topolino.

DIE HARD (1988) – Allo scoccare dei trent’anni, ci ha pensato la Fox a decretare Die Hard come pellicola natalizia a tutti gli effetti, con un trailer rimontato per l’occasione. Del resto il film parte proprio da una festa aziendale natalizia, dove irrompe il terrorista Hans Gruber, interpretato da un indimenticabile Alan Rickman. Ci penserà poi Bruce Willis. E sì, Die Hard non è solo un film di Natale, ma è, forse, il miglior film di Natale che potete (ri)vedere la sera della Vigilia. Oltre che essere il miglior action movie degli Anni Ottanta, chiaro. – Dove vederlo: Die Hard

Die Hard Trappola di cristallo
Let it snow, let it snow, let it snow Bruce!

BATMAN IL RITORNO (1992) – Batman e il Natale? Accoppiata perfetta. Se il regalo che dovete mettere sotto l’albero è la graphic novel Batman: Noël del 2011, dove Lee Bermejo immagina l’Uomo Pipistrello versione Scrooge con Joker fantasma del Natale futuro (!), il film perfetto per le Feste non può che essere Batman 2 di Tim Burton, con il figlio dei Cobblepot, Oswald, nato deforme e demoniaco, che viene gettato, la sera di Natale, nelle acque del fiume. Dove vederlo: Batman il Ritorno

Batman – Il Ritorno e la scenografia di Welch.

Lascia un Commento

Chewbacca e BB-8 sul set di Star Wars: L'Ascesa di Skywalker

VIDEO | BB-8, Chewbacca e John Williams: sul set di Star Wars: L’Ascesa di Skywalker

Star Wars Gadget

HOT CORN Style | Dal Millennium Falcon ai LEGO, tutti i gadget di Star Wars