in

Una domanda: cosa ci fa Bruce Lee nel nuovo film di Quentin Tarantino?

Nel cast di C’era una volta a… Hollywood, Mike Moh sarà Lee. Ma che c’entra con il caso Tate?

Ormai sappiamo tutto del cast dell’ultimo film di Quentin Tarantino, da Al Pacino a Lena Dunham fino a Damian Lewis che sarà Steve McQueen. Senza dubbio, C’era una volta a… Hollywood ha già uno dei cast più interessanti che il cinema abbia visto negli ultimi vent’anni – basterebbe la coppia Brad Pitt & Leonardo DiCaprio – e molti degli attori scelti interpreteranno un personaggio realmente esistito, vedi Margot Robbie nel ruolo della povera Sharon Tate o Damon Herriman in quello di Charles Manson. Ma non solo. Mike Moh infatti, attore sconosciuto ai più, è stato scelto da Tarantino per impersonare addirittura Bruce Lee. E qui la domanda è inevitabile: cosa c’entra Bruce Lee con il caso Sharon Tate e con la Hollywood di fine anni Sessanta?

Brad Pitt e Mike Moh in una scena del film.

La cosa non è nota, ma Bruce Lee non solo era amico di Roman Polanski e di Sharon Tate, ma era anche il loro personale insegnante di arti marziali. Fu proprio lui ad aiutare l’attrice su alcune mosse da usare in un film girato nel 1968, Missione compiuta stop. Bacioni Matt Helm (in originale The Wrecking Crew), a fianco di Dean Martin. In quel periodo Lee dava lezioni di kung-fu per guadagnare dollari e così, qualche tempo dopo l’efferato omicidio di Manson – di cui all’epoca si sapeva ancora poco – a Polanski (che nel film vedremo interpretato da Rafal Zawierucha) venne il dubbio che proprio Lee potesse essere coinvolto nell’omicidio della moglie, all’epoca incinta.

Mike Moh, che sarà Bruce Lee in Once Upon A Time In Hollywood.

Il motivo? Un giorno Lee disse al regista, casualmente, di aver perso i suoi occhiali da sole. Nulla di strano, non fosse che un paio di occhiali vennero poi ritrovati proprio nella casa di Polanski e ritenuti dalla polizia un elemento di collegamento al killer. Polanski, in evidente stato confusionale, sapeva che Lee era in grado di uccidere chiunque a mani nude, ma le suggestioni del regista fortunatamente vennero smentite e non vi fu mai una vera pista su un possibile coinvolgimento di Lee nell’omicidio. Insomma, una storia affascinante e curiosa che in pochi conoscono e che Tarantino però conosce bene vista la sua ossessione per Lee, omaggiato più volte nei suoi film.

Bruce Lee con Sharon Tate (e Nancy Kwan) in allenamento.

Dopo una serie di apparizioni in serie tv come Empire e Inhumans, Mike Moh, cintura nera di taekwondo, oltre alla chiamata di Tarantino è stato incluso anche in un altro progetto importante come Killerman a fianco di Liam Hemsworth che vedremo probabilmente l’anno prossimo. C’era una volta a… Hollywood uscirà negli Stati Uniti il 26 luglio del 2019, mentre l’uscita italiana è prevista a settembre. E la febbre sale…

Qui potete vedere il trailer di C’era una volta a Hollywood:

Lascia un Commento

TOP CORN | L’amore imperfetto: perché dovete assolutamente vedere Ricordi?

Io & il cinema | Aldo Baglio: «I film del cuore? Scorsese, Il Padrino e Matteo Garrone»