in

GIRL POWER | I migliori personaggi femminili della TV: Sydney Bristow

Da 007 a una nuova spy story di culto: così J.J. Abrams e Jennifer Garner hanno creato un’icona action

Sydney Bristow

MILANO – Dopo James Bond ma prima di Homeland e The Americans, c’era lei: Syndey Bristow. La spia più risoluta del piccolo schermo. La protagonista di Alias che aveva il volto di Jennifer Garner e che avrebbe portato il suo creatore J.J. Abrams verso il suo più grande successo, ovvero Lost. Se le sequenze di Fibonacci non vi sono familiari, ma neanche i complotti antigovernativi o i travestimenti più arditi, tranquilli adesso ci pensiamo noi a guidarvi nel mondo di Sydney, dove niente è quello che sembra e il doppio gioco è all’ordine del giorno.

Alias
Jennifer Garner con i capelli rosso fuoco è Sydney Bristow

MA DI CHI STIAMO PARLANDO? Settembre, 2001. Gli attacchi alle Torri Gemelle hanno cambiato il mondo, ma ABC non si tira indietro e manda in onda l’adrenalinico Alias. La serie tv è un’intricata spy story ideata da J.J. Abrams (all’epoca ancora lontano dalla consacrazione), che ruota attorno alla figura di Sydney Bristow: una semplice studentessa della UCLA che viene scelta per diventare una spia. Ha un’intelligenza scattante, abilità nel combattimento e due genitori che si sono trovati su opposte barricate durante la Guerra Fredda. «Coraggiosa e letale come l’inferno, ma allo stesso tempo fragile e romantica come la ragazza della porta accanto». Così Abrams definisce Sydney, incarnata alla perfezione da Jennifer Garner.

Alias
Il cast di Alias

PERCHÉ È NELLA TOP 10? Sydney è una specie di perfetto mix fra 007 e una Bond Girl da manuale. Abile a destreggiarsi in ogni situazione, Bristow si trova invischiata in una rete di bugie ed inganni, ma non per questo è disposta a soccombere. C’è chi prova a manipolarla, chi cerca di trasformarla in un’assassina per scopi tutt’altro che nobili e chi la vorrebbe destinata a grandi obiettivi secondo antiche profezie, tutti però devono fare i conti con la realtà: Sydney Bristow non è disposta ad essere uno strumento per nessuno. Spetta a lei scegliere il proprio destino, anche a costo della propria vita.

Sydney
Bradley Cooper e Jennifer Garner: una coppia di inseparabili amici nella serie e nella realtà

OK, MA CHE FINE HA FATTO? Dopo 105 episodi carichi di cliffhanger, rivelazioni clamorose, morti vere o presunte, e complotti per sovvertire l’ordine mondiale, Alias si è concluso, regalando a Sydney Bristow ciò che lei aveva sempre sognato: una vita normale, dove salvare il mondo non è l’obbiettivo di ogni giornata. Per arrivare a questo traguardo Bristow è passata attraverso innumerevoli avventure, riuscendo anche nell’incredibile impresa di rifiutare Will Tippin, ovvero Bradley Cooper prima di diventare una stella di Hollywood e un sex symbol.

Sydney Bristow
Quentin Tarantino divide la scena con Melissa George in Alias

MA DOVE POSSO RIVEDERLA? Negli anni Alias è diventato un classico che viene puntualmente replicato in tv, quindi tenete gli occhi aperti e se vedete una ragazza che ha i capelli rosso fuoco e si muove come un ninja, sappiate che quella è Sidney. Noi vi consigliamo una maratona integrale della serie tv, ma se il tempo non basta, allora puntate direttamente un un poker di episodi: 12 e 13 della prima stagione seguiti da 11 e 13 della terza stagione. Perché? C’è Quentin Tarantino, nei panni del villain McKenas Cole. Lo spettacolo è garantito!

  • GIRL POWER | I migliori personaggi femminili della TV: Miranda Hobbes
  • GIRL POWER | I migliori personaggi femminili della TV: Olivia Pope

Lascia un Commento

Elizabeth Taylor

Da Il Gigante a Cleopatra | 5 film con Elizabeth Taylor da rivedere in streaming

La grande depressione: Gemma Arterton, The Escape e quel piccolo film da recuperare