in

The Americans, Perry Mason e Tom Hanks | L’uomo del momento? Matthew Rhys

Un Emmy per The Americans, Fred Rogers e poi Perry Mason. È la consacrazione di Rhys?

Un uomo per tutte le stagioni: Mr. Matthew Rhys

ROMA – È un attore decisamente umile Matthew Rhys (pure troppo), al punto che ancora si chiede perché abbia vinto un Emmy per la sua interpretazione in The Americans, celebrata serie della FX che gli ha fatto conoscere anche la compagna, Keri Russell. Poco male, perché nell’ultimo periodo, l’attore non ne ha sbagliata una e ora la nuova sfida si chiama Tom Junod, giornalista di Esquire a cui è ispirato il personaggio che interpreta in A Beautiful Day in the Neighborhood a fianco di un mostro sacro come Tom Hanks. Un ruolo emozionante che – oltre a Hanks – gli ha permesso di conoscere una delle figure più importanti della cultura americana: Fred Rogers, che con il garbo e la gentilezza dei suoi programmi per bambini fu il simbolo della TV americana dagli anni ’70 ai ’90.

A beautiful day in the neighborhood
Tom Hanks e Matthew Rhys in una scena di A beautiful day in the neighborhood

Nel film al buon Rhys spetta probabilemente il compito più arduo, quello di rappresentare il contraltare sarcastico del buon Fred, un reporter in piena crisi umana, che al cospetto di quel personaggio così forte inizia a rivedere la propria vita. Una parte essenziale soprattutto per far comprendere al pubblico di oggi quanto Rogers fosse empatico. Senza essere un santo. Lloyd Vogel – Tom Junod nella realtà, grande penna – è l’ennesima sfida nella carriera di un attore che forse al cinema deve ancora esprimere al meglio le sue potenzialità e che da qui potrebbe finalmente trovare il lancio definitivo.

Matthew Rhys
Matthew Rhys e Jonathan Rhys-Meyers in Titus

Nonostante quell’esordio memorabile (con tanto di capelli ossigenati, lo ricordate?) in Titus del 1999, rilettura post moderna della tragedia di Shakespeare firmata da Julie Taymor, in cui era Demetrio, uno dei figli della regina Tamora (Jessica Lange). E la possibilità di interpretare un’icona della sua terra, il poeta Dylan Thomas, nel film The Edge of Love di John Maybury. Gallese, classe 1974, Rhys ha trovato finora in televisione il suo palcoscenico ideale, partecipando a serie come Brothers & Sisters – Segreti di famiglia e ovviamente The Americans, in cui ha vestito i panni di una spia del KGB infiltrata in America assieme alla moglie e ai figli.

Matthew Rhys
Il post di HBO in cui viene annunciato Matthew Rhys come Perry Mason

E tanto per non farsi mancare nulla, Rhys sarà ora Perry Mason per la HBO, che vede come produttore esecutivo Robert Downey Jr. (che inizialmente era il protagonista). Insomma, un classico del piccolo schermo che rivivrà in maniera del tutto rinnovata. Non ci saranno le aule di tribunale dove Raymond Burr spadroneggiava con il suo acume, ma il polveroso ufficio di un investigatore privato che nella Los Angeles degli anni ’30 dovrà indagare su un caso difficile. Il Perry Mason di Rhys è un uomo disilluso, lasciato dalla moglie, tormentato dalla Prima Guerra Mondiale, travolto, come tutti all’epoca, dagli strascichi della Grande Depressione. L’attesa è già alle stelle e per Rhys sarà sicuramente il punto di non ritorno verso lo stardom. Finalmente.

  • Matthew Rhys racconta A Beautiful Day In The Neighborhood:

Lascia un Commento

HOT CORN KIDS | Babbo Natale, Mengoni e una leggenda: cos’è Klaus e perché funziona

VIDEO | Frozen 2: intervista a Serena Rossi, Enrico Brignano e Giuliano Sangiorgi