in

Una vita da romanzo? Se Pierre Niney diventa Romain Gary ne La Promessa dell’Alba

Il legame tra un figlio e una madre che lo venera. Sullo sfondo la grande storia per un biopic singolare

Pierre Niney in una scena de La promessa dell'alba.

ROMA – Un romanzo d’avventura oppure la storia di una vita? Entrambe, forse. Perché alla base di La promessa dell’alba, film diretto da Éric Barbier nel 2017, inedito assoluto e mai visto in Italia e ora disponibile (finalmente) in streaming su CHILI, c’è il racconto di Romain Gary, qui rivisto da Pierre Niney, un divo in Francia, meno da noi. Gary, al secolo Romain Kacew, nel romanzo omonimo pubblicato nel 1960 e diventato subito cult racconta la storia della sua vita: profondamente legato alla madre (rivista da Charlotte Gainsbourg), di origine ebrea, trascorre l’infanzia nell’Europa dell’Est, l’adolescenza in Francia e l’età adulta durante gli anni della guerra e l’antisemitismo. Lo scrittore stesso commenta e analizza le sue vicende in un susseguirsi di eventi ed epoche mentre i ricordi, ricostruiti nella sua memoria, si fondono tra reale e immaginario.

La promessa dell'alba
Charlotte Gainsbourg in La promessa dell’alba con il piccolo Romain Gary.

Le coordinate vanno così dagli anni Venti in Polonia, che sono costretti a lasciare in fretta e furia dopo l’ascesa al potere di Hitler, e il Messico degli anni Cinquanta. In mezzo, Nizza e Parigi, il deserto africano e la città di Londra distrutta dai bombardamenti. Vent’anni per riassumere i fatti di una vita avventurosa e misteriosa, tanto quanto è enigmatico il suo protagonista. Scrittore di successo, ma anche ambasciatore e cineasta, Romain Gary, morto suicida nel 1980, proprio come l’ex moglie Jean Seberg – sì, la Seberg riportata sullo schermo da Kristen Stewart qui – un anno prima, nella sua vita ha saputo reinventarsi più e più volte, spinto da una forte determinazione e costantemente spronato dalla madre.

la promessa dell'alba
L’abbraccio fra i protagonisti

Come disse Barbier,  regista di La promessa dell’alba: «La loro vita è un susseguirsi di occasioni afferrate o mancate, di incontri, di azzardi finiti bene e di azzardi finiti malamente. È una sovrabbondanza di situazioni. La materia prima del romanzo batte l’immaginazione e ci mette davanti ad una molteplicità vertiginosa di scene». Il coraggio di un ragazzo e il sogno di afferrare tutto ciò che questo mondo ha da offrirgli rendono la sua vita degna di un romanzo picaresco. E su tutto, proprio il rapporto con la madre, Mina, totalizzante e quasi possessivo, è una delle travi portanti della sua vita.

la promessa dell'alba
Il protagonista Pierre Niney

Una profonda devozione lo lega alla donna, così come nel film – minuto dopo minuto – si avverte l’intenso amore che lei ha verso il figlio, grazie al quale l’impulso a eccellere nella vita non si è mai fatto mancare. E infatti, nonostante la guerra e le sue mille avventure, continuerà sempre a scrivere, anche per soddisfare le ambizioni della madre. Tutto ciò che fa, sempre dando il meglio di sé, è per compiacere i desideri materni: dall’arruolamento nell’esercito fino agli studi di giurisprudenza e alla carriera da romanziere.

Pierre Niney e Charlotte Gainsbourg
Pierre Niney e Charlotte Gainsbourg

Come tutte le madri, d’altronde, è convinta che Romain sia perfetto in tutto e sia destinato a un grande futuro, pieno di gloria e riconoscimenti, e continua a spingerlo in quella direzione. Da una parte un’ossessione quasi morbosa per il successo del figlio, dall’altra tutto ciò che l’amore materno può dare: è difficile giudicare Mina. Ma invero, proprio per i due poli contrastanti della sua vita, Gary non riuscirà mai a trovare un vero equilibrio, e lo avverte, affidandoci i suoi sentimenti quando ammette: «con l’amore materno, la vita fa all’alba una promessa che non potrà mai mantenere».

  • Volete vedere La promessa dell’alba? Lo trovate su CHILI
  • La Nouvelle Vague e Kristen Stewart | La vera storia di Jean Seberg

Qui potete vedere il trailer di La promessa dell’alba

Lascia un Commento

the kids are all right

The Kids Are All Right | Cosa rimane del film di Lisa Choldenko 10 anni dopo?

Da John Wayne a Philip Seymour Hoffman | 5 film gratis da vedere in streaming