in

Tra Kurt Russell e Bruce Campbell | Tutte le volte di Elvis Presley del cinema

Il Re, nel nuovo biopic, sarà Austin Butler. Ma, prima di lui ce ne sono stati molti altri…

MILANO – Il re al cinema? Al di là delle innumerevoli pellicole leggere a cui Presley si è prestato nel corso della sua carriera (ed era un attore migliore di quanto lo si dipingesse), la sensazione è che mancasse per il grande pubblico un biopic definitivo sulla sua vita, successi e cadute. Così, Baz Luhrmann (e chi se non lui?), colmerà questo vuoto. A interpretare Elvis sarà il ventottenne Austin Butler, finora noto come volto giovanile delle serie teen The Carrie Diaries e The Shannara Chronicles. Ma in realtà, Austin non sarà certo il primo a impersonare la Leggenda di Tupelo, anzi, sarà solo l’ultimo di una lunga serie.

Michael Shannon in Elvis & Nixon

Ma facciamo un passo indietro: nel 2016, un ottimo Michael Shannon diede vita a un brillante, irresistibile duello verbale nella Stanza Ovale con Kevin Spacey alias Richard Nixon in Elvis & Nixon di Liza Johnson, che fantastica su come potrebbero essere andate le cose nel presunto incontro tra i due avvenuto, forse, nel dicembre del 1970. Non è mai arrivata in Italia la miniserie Elvis, datata 2005, nella quale Jonathan Rhys-Meyers prestava il suo volto bello e dannato per una sintesi di quattro ore della rocambolesca vita di Presley, al servizio di un riassunto senz’altro ben confezionato ma poco graffiante.

Kurt Russell in Elvis, il Re del Rock

Meglio allora recuperare il Carpenter semisconosciuto di quarant’anni fa, uscì nel 1979, Elvis, il re del rock, in cui un giovane e scatenato Kurt Russell (grande fan del Re) replicava magistralmente gli atteggiamenti e le movenze di The King. Emozionante il finale del film, che chiudeva con l’esibizione del 1970 a Las Vegas, rimasta nella memoria perché rappresentò il ritorno di Elvis sul palco dopo nove anni di assenza.

Bruce Campbell in Bubba Ho-Tep

Una chicca che merita una seconda possibilità? Lo stravagante Bubba Ho-Tep – Il re è qui (2002) di Don Coscardelli, tratto dall’omonimo romanzo di Joe R. Lansdale, folle commistione tra horror e commedia demenziale, dove si ipotizza che Elvis – interpretato da Bruce Campbell – sia ancora vivo e si sia scambiato la vita con un suo imitatore.

Kevin Costner ne La Rapina

Chiudiamo con un consiglio: provate a rivedere uno degli heist movie più sottovalutati ma divertenti di inizio millennio, La rapina di Demian Lichtenstein, in cui Kevin Costner, Christian Slater e Kurt Russell (sempre lui…), travestiti da Elvis, decidono di svaligiare il caveau di un casinò di Las Vegas proprio durante la serata dell’annuale giubileo che celebra uno dei più grandi (e immortali) miti del rock.

Qui Hound Dog e Blue Suede Shoes cantate da Jonathan Rhys Meyers:

Lascia un Commento

Marie Curie

Tra Varsavia, Parigi e Hollywood | Il cinema riscopre Marie Curie

Qual è il miglior James Bond della storia? Sean Connery o Daniel Craig?