in

Elstree 1976 | Cosa succede se la galassia di Star Wars è vista dalle comparse?

Prima del mito e dei milioni di dollari: un documentario racconta l’altra faccia di Star Wars

MILANO – In queste settimane il cammino di Hot Corn attraverso i documentari sul cinema si è aggirato dietro le quinte di classici del Novecento come Shining e Psyco, ha provato a guardare il cinema da una prospettiva diversa, tra Marilyn Monroe e le corse di Steve McQueen, prima di passare dietro la macchina da presa con HitchWoody Allen e Orson Welles. Oggi vogliamo portare i nostri cari lettori in mondi lontani, sbarcando in una galassia speciale: quella di Star Wars. Siamo nel  2016, ed un regista londinese, Jon Spira, lancia una campagna di crowfunding su Kickstarter, una raccolta che servirà per realizzare un documentario che racconterà la saga creata da George Lucas, ma (finalmente) da un insolito punto di vista: quello delle comparse.

Una scena di Elstree 1976.

Così nasce il documentario Elstree 1976 – documentario che potete recuperare ora in streaming –  che prende il nome degli studi dove il primo capitolo della saga spaziale venne girato il 22 marzo del 1976. Centinaia i personaggi che presero parte al film, tutti perlopiù nascosti da sceniche maschere di gomma che mai immaginavano dove potesse poi arrivare Star Wars. Solo dieci i prescelti per raccontare l’esperienza, dieci veterani di una battaglia galattica senza tempo né fine (se solo si pensa alla serie infinita di spin-off). Un’armata stellare di comparse che si ritrovò a far parte di un misterioso film di fantascienza, protagonisti di un piccolo ruolo in un film che sarebbe diventato cult per generazioni. Ma nessuno lo sapeva.

Un altro momento di Elstree 1976.

Il successo del film cambiò completamente le vite di questi attori e Spira cerca di porre l’attenzione proprio su come le vite di quei dieci individui sconosciuti, siano state sconvolte dal progetto ambizioso e dal successo inaspettato (e decennale) di Star Wars. E poi: come ciascuno di questi soldati intergalattici abbia costruito un business attorno alla notorietà di un semplice quarto d’ora di pellicola. Possibile? Sì. Una fonte di reddito per alcuni, capaci di radunare migliaia di fan a convention a tema, ma qui ci sono anche soldati spaziali che disprezzano aspramente la partecipazione alla pellicola di Lucas.

Come eravamo: George Lucas sul set di Guerre Stellari nel 1976.

Il documentario diventa così – minuto dopo minuto – anche un’analisi sociologica su Star Wars, una riflessione che ruota attorno alle vite di questi personaggi cosmicamente bizzarri offrendo loro l’opportunità di raccontare le proprie (dis)illusioni. Un modo per trastullarsi nei ricordi e nelle storie rimaste all’ombra fino all’arrivo di Spira e di Elstree 1976 che li filma nascosti dietro un successo sconfinato. Il risultato? Una malinconica parata di reduci di quella guerra stellare che ancora è decisamente lontana dal concludersi.

  • Qui il trailer, mentre il documentario lo trovate su CHILIElstree 1976

Lascia un Commento

The Room

The Room – La Stanza del Desiderio | Arriva in streaming il thriller con Olga Kurylenko

L’immaginazione di Zach Braff e i (molti) motivi per recuperare Wish I Was Here