in

American Utopia | Ma che succede se Spike Lee e David Byrne si incontrano a Broadway?

Atteso per mesi, American Utopia adesso è finalmente in streaming. Ed è imperdibile

David Byrne's American Utopia
Un dettaglio del poster di American Utopia.

MILANO – Spike Lee e David Byrne? Il mondo sonoro di Byrne e quello visivo di Lee? E cosa c’entrano? Molto, perché Spike Lee ha portato in immagini American Utopia, ovvero la performance live registrata a Broadway in cui Byrne e undici musicisti si esibivano in una versione aggiornata dell’album dell’ex leader dei Talking Heads, American Utopia. Risultato? Un concerto che in realtà riflette e racconta il presente, ventitré canzoni che compongono un mosaico unico. Presentato in anteprima mondiale a Toronto lo scorso ottobre, poi svanito nel nulla causa pandemia, il documentario è ora finalmente disponibile in streaming su CHILI. Ma perché dovreste vederlo?

La strana coppia: David Byrne e Spike Lee.

Per molti motivi in realtà, non solo uno: innanzitutto per il signor Byrne, uno degli intellettuali (non solo sonori) più illuminati degli ultimi quarant’anni, un raffinato pensatore che il cinema ha usato spesso (ricordate This Must Be The Place di Sorrentino?) e che da sempre è capace di raccontare il mondo attraverso le sue composizioni: «Eppure molte persone all’inizio mi hanno chiesto cosa c’entrassi io con Spike, perché proprio lui», ha spiegato il cantante. «Sembrava un accostamento strano. Invece in realtà noi due abbiamo molte cose in comune ed è stato naturale trovarsi e lavorare insieme su questo progetto».

Versione mascherina: Byrne e Lee a new York lo scorso ottobre.

Tra i (molti) momenti altissimi di American Utopia, ecco l’esecuzione Hell You Talmbout, canzone di Janelle Monáe con i riferimenti al movimento #BlackLivesMatter, rivista da Byrne in un modo talmente unico da dover chiedere il permesso: «Ho chiesto a Janelle cosa ne pensasse di un uomo bianco di una certa età che cantava quel testo con quei riferimenti e quei nomi. Lei mi ha detto: è una canzone sull’essere umano, non c’entra il colore della pelle». Ecco, questo è (solo) uno dei molti motivi per vedere American Utopia.

  • Volete vedere David Byrne’s American Utopia? Lo trovate su CHILI
  • Qui potete vedere l’incontro tra Byrne e Spike:

Lascia un Commento

il mio corpo vi seppellirà

Il mio corpo vi seppellirà | Pulp, splatter e poesia per un western alla siciliana da amare

La signora della porta accanto e l’amore impossibile secondo François Truffaut