in

Lone Survivor | Mark Wahlberg, l’Afghanistan e la missione di Marcus Luttrell

Chi è Marcus Luttrell, l’ex Navy Seal a cui si è ispirato Peter Berg per il suo film?

lone survivor

MILANO – Il 27 giugno 2005 il 2º battaglione, 3º reggimento dei Marine insieme al team 10 dei Navy Seals, le forze speciali statunitensi, furono assegnati all’Operazione Red Wings. Una missione, nel pieno della guerra in Afghanistan, nata con l’obiettivo di fermare un gruppo di talebani capeggiati da Ahmad Shah che, nonostante il Paese fosse governato dalle coalizioni, era riuscito a raggruppane cento uomini al confine con il Pakistan, nella provincia di Konar. Un’azione militare finita in tragedia e raccontata nel 2012 da Peter Berg in Lone Survivor (lo trovate su CHILI).

Lone Survivor
Marcus Luttrell e gli altri soldati dell’Operazione Red Wings

L’unico superstite a cui si riferisce il titolo è Marcus Luttrell, nella squadra dei Navy Seals ingaggiati nella missione e co-autore del bestseller del New York Times, Lone Survivor: The Eyewitness Account of Operation Redwing and the Lost Heroes of Seal Team 10, interpretato nel film da Mark Wahlberg. Un libro iniziato da Peter Berg tra un ciak e l’altro di The Kingdom, film del 2007 per il quale aveva trascorso un mese proprio al fianco di un gruppo di Navy Seals. Una lettura che lo colpì al punto da accettare di realizzare un altro film, Battleship, solo per convincere la Universal a produrre Lone Survivor.

Lone Survivor
Una scena del film

«Questa storia avvalora l’importanza dell’agire al di là del proprio ego, oltre il proprio individualismo. Si tratta di proteggersi l’un l’altro, prendersi cura a vicenda e guardarsi le spalle, trarre la propria forza dalla squadra più che da individui», ha dichiarato il regista di Lone Survivor, «Marcus ha scritto un libro che, pur ricordando le diciannove persone uccise in un giorno tragico in Afghanistan, parla di amicizia, sacrificio, e patriottismo di squadra». Ma cosa è successo sulle montagne dell’Hindu Kush?

Il tatuaggio di Marcus Luttrell in onore dei suoi compagni di missione

Dopo essersi calati sul punto di osservazione scelto per controllare i movimenti di Ahmad Shah e la sua milizia, il tenente Murphy e i tre sottufficiali Danny Dietz, Matthew G. Axelson e Marcus Luttrell, s’imbattono in un pastore e due giovani ragazzi. Dopo aver discusso sul da farsi decidono di lasciarli andare e annullare la missione per raggiungere la vetta della montagna e chiamare la base per rientrare a Bagram. Ma la radio non funziona e i tre uomini appena liberati avvisano i talebani della presenza di soldati americani nascosti tra la vegetazione. Parte uno scontro a fuoco e i quattro Navy Seals, in inferiorità numerica, sono costretti alla ritirata mentre cercano una via di fuga.

Lone Survivor
Una scena di Lone Survivor

Solo Marcus Luttrell riesce a salvarsi ma, tra ferite e fratture, perde conoscenza. Ad aiutarlo un pastore di un piccolo villaggio, Mohammad Gulab Khan, che tenendo a mente uno dei principi della tradizione pashtun – aiuto e protezione per chiunque, a prescindere dal Paese di provenienza, fosse in fuga da un nemico – lo porta nella sua casa per aiutarlo. E tutto il villaggio, una volta che Ahmad Shah individua il covo dell’americano, mette in fuga i talebani brandendo le loro armi. Sarà sempre Gulab a portare una nota del Navy Sael in un campo base americano di Nangalam che invierà una squadra di recupero per portare in salvo il militare.

Marcus Luttrell con una copia di Lone Survivor

Marcus Luttrell oggi? Dopo essere stato insignito della Navy Cross, ha fondato nel suo Texas la Lone Survivor Foundation che si occupa di aiutare militari feriti e le loro famiglie, diventando anche un volto del piccolo schermo conducendo After Action, show in cui veterani dell’esercito parlano dei problemi della Nazione. Ma questa non è stata la sua prima apparizione davanti la macchina da prese. Se prestate attenzione, infatti, lo vedrete anche in sue sequenze di Lone Survivor. «Non importa quante volte io abbia raccontato questa storia, o quante persone abbiano letto il libro, non è nulla in confronto a quante persone vedranno il film. Ho fatto il mio dovere. Missione compiuta».

  • Volete vedere Lone Survivor? Lo trovate su CHILI
  • Volete Leggere altre Storie? Le trovate qui

Lascia un Commento

Garth Jennings

VIDEO | Garth Jennings: «Sing 2, l’entusiasmo di Bono e il supporto degli amici»

Phaim Bhuiyan e Emanuele Scalingeri raccontano Bangla - La Serie

VIDEO | Phaim Bhuiyan ed Emanuele Scaringi raccontano Bangla – La Serie