in

Tra l’Alabama e Tom Hiddleston | I Saw the Light e il mito di Hank Williams

Uno dei padri fondatori del rock’n’roll in un biopic sorprendente. Che potete (ri)vedere su CHILI

Chi era Hank Williams? Uno dei più grandi cantanti country di tutti i tempi, ma anche un donnaiolo impenitente, un alcolizzato con una dipendenza da antidolorifici dovuta ai ripetuti dolori alla schiena causati dalla spina bifida. La stessa che lo porterà a morire, a soli 29 anni, per arresto cardiaco nella notte di San Silvestro tra il 1952 e il 1953. Il rock’n’roll però gli deve moltissimo (da Elvis Presley a Bob Dylan), a cominciare dalle sue straordinarie capacità di performer per arrivare fino a brani resi leggendari come Honky Tonkin’, Lovesick Blues, I’m So Lonesome I Could Cry e al pezzo che dà il titolo al film di Marc Abraham del 2015, I Saw the Light.

Elizabeth Olsen e Tom Hiddleston in una scena del film.

Un biopic – inedito, ma che potete vedere su CHILI – che rispetta le regole del genere, illuminato dalla splendida fotografia di Dante Spinotti: il successo, la discesa agli inferi, la crisi coniugale. Il cuore di Hank torna a battere sotto le camice sudate dall’inglese Tom Hiddleston, protagonista di una prova sorprendente, considerando la complessa caratterizzazione del personaggio, un’icona dell’America del Sud di cui dover assorbire l’accento dolciastro dell’Alabama e i modi di fare non propriamente british.

Ma dal momento in cui parte a cappella con Cold, Cold Heart mentre la telecamera gli gira intorno, ogni difesa viene abbattuta e anche noi ci troviamo ipnotizzati da Hank quando fissa il pubblico dal palco mentre il sudore gli scorre giù per la testa. Abraham dedica molto spazio al rapporto conflittuale con la moglie Audrey Mae, ambiziosa cantante interpretata da una splendida Elizabeth Olsen, e nell’analisi della loro dinamica matrimoniale il film sembra la versione oscura di Walk the Line.

Tom Hiddleston è Hank Williams
i saw the light

Se la relazione tra Johnny Cash e June Carter assumeva un valore salvifico destinato a oltrepassare gli infiniti ostacoli della vita, quella tra Hank Williams e Audrey è invece un tormento per entrambi, accompagnata da una tensione competitiva, dal tradimento e dal disgusto della donna per gli eccessi alcolici del marito. Il destino dell’uomo è purtroppo già scritto ma il suo lascito artistico ha un valore incommensurabile: in un’America in cui bianchi come Frank Sinatra e Dean Martin cantavano d’amore indossando uno smoking elegante e raffinato, Williams raccontava i vagabondi e i disperati, gli ignoranti e gli attaccabrighe, sognando di abbandonare tutto e partire su una Cadillac. La storia del rock ha scelto a chi rivolgersi.

Volete rivedere il film con Tom Hiddleston? Lo trovate su CHILI: I Saw the Light

Qui il trailer originale di I Saw the Light:

Lascia un Commento

HOT CORN Tv | Sul red carpet di Hobbs & Shaw con Dwayne Johnson e Jason Statham

Hollywood, il declino e il film con Renée Zellweger | La vera storia di Judy Garland