in

Snoopy in Space | I Peanuts citano Kubrick e ritornano tra le stelle

La serie, nata tra un accordo di Apple, DHX Media e NASA, arriverà in autunno

Mentre il mondo festeggia i cinquantanni dallo sbarco sulla Luna, Apple TV+ e DHX Media hanno lanciato il primo trailer di Snoopy in Space, serie animata che debutterà sul servizio in streaming Designed by Apple in California il prossimo autunno. La storia, naturalmente con protagonisti tutti i personaggi creati dal genio di Charles M. Schulz, vede il mitico bracchetto diventare un astronauta, dopo essere scelto dalla NASA per una missione tra le stelle.

Snoopy & Co.

Insieme a Snoopy, sullo shuttle salirà anche Woodstock, mentre Lucy, Linus e Charlie Brown li assisteranno da Cape Canaveral, proprio come nelle vere missioni spaziali. Snoopy in Space fa parte dell’accordo tra Apple e DHX Media, incentrato sullo sviluppo di nuove storie animate, oltre realizzare speciali cortometraggi e serie originali. Da notare, nel primo trailer, una chicca assoluta: l’utilizzo del valzer di Johann Strauss Sul bel Danubio Blu, citando così la colonna sonora di 2001: Odissea nello Spazio di Stanley Kubrick.

Snoopy e Charlie Brown e una foto che ha fatto la storia

Del resto, lo show, è frutto di un’altra partnership, ovvero quella tra Peanuts Worldwide e la NASA (e tra i due c’è amore puro, fin da quando Cape Canaveral diede il nome “Snoopy” al modulo lunare, e il nome “Charlie Brow” al modulo di comando durante la missione Apollo 10), finalizzata a diffondere l’educazione scientifica e tecnologica a partire dalla scuola. Del resto, per Snoopy & Co. non è la prima volta nello spazio, dato che su Apple Tv, a maggio, è stato rilasciato il corto-parodia Peanuts in Space: Secrets of Apollo 10, dove recitano, pensate un po’, anche Jeff Goldblum e Ron Howard.

Qui il teaser trailer di Snoopy in Space:

Lascia un Commento

queste oscure materie

#SDCC2019 | HBO, demoni e fantasy nel trailer ufficiale di Queste Oscure Materie

il trono di spade

#SDCC2019 | Tra petizioni e assenze il Comic-Con saluta Il Trono di Spade