in

We are who we are, l’adolescenza e la prima serie tv di Luca Guadagnino

Il regista firma la regia di un coming of age corale con protagonisti Jack Dylan Grazer e Chloë Sevigny

we are who we are

MILANO – Qualche mese fa noi di Hot Corn vi avevamo anticipato le prime immagini – le trovate qui – di We are who we are postate sul profilo Instagram della prima serie scritta, prodotta e diretta da Luca Guadagnino. Una serie Sky Original coprodotta da Sky e HBO della quale sono state diffuse le prime immagini ufficiali accompagnate dal trailer. Così, dopo Suspiria e il corto The Staggering Girl, Luca Guadagnino torna con storia di formazione con protagonisti due adolescenti americani che, insieme alle loro famiglie composte da militari e civili, vivono in una base militare americana in Italia.

we are who we are
Jordan Kristine Seamón è Caitlin in We are who we are. Foto di Yannis Drakoulidis

We are who we are – che vedremo su Sky il prossimo 9 ottobre – parla di amicizia, di primi amori e di tutti i misteri dell’essere un adolescente. Una storia che ogni giorno si ripete in ogni parte del mondo, ma che in questo caso avviene in un piccolo scorcio di Stati Uniti in Italia. I protagonisti? Jack Dylan Grazer interpreta Fraser, un quattordicenne timido e introverso, che da New York si trasferisce in una base militare in Veneto con la madre Sarah (Chloë Sevigny) e la compagna Maggie (Alice Braga), entrambe in servizio nell’esercito statunitense. Tom Mercier, invece, è Jonathan, un assistente di Sarah.

we are who we are
Francesca Scorsese è Britney. Foto di Yannis Drakoulidis

E poi ancora: Jordan Kristine Seamón interpreta Caitlin, un’adolescente apparentemente spavalda e sicura di sé che vive da anni con la sua famiglia nella base e parla italiano. La figura cardine del suo gruppo di amici, di cui fanno parte Britney (Francesca Scorsese), una ragazza schietta, arguta e sessualmente disinibita, Craig (Corey Knight), un allegro e bonario soldato di circa vent’anni, Sam (Ben Taylor), il geloso ragazzo di Caitlin che è anche il fratello minore di Craig, Enrico (Sebastiano Pigazzi), uno spensierato diciottenne del Veneto che ha un debole per Britney, e infine Valentina (Beatrice Barichella), una ragazza italiana.

Corey Night interpreta Craig. Foto di Yannis Drakoulidis

Otto episodi che il regista ha scritto con Paolo Giordano e Francesca Manieri con cui torna a parlare di adolescenza dopo Chiamami col tuo nome. Un nuovo coming of age ma questa volta dal respiro corale. E mentre l’uscita di We are who we are è stata confermata, Luca Guadagnino è già a lavoro su un nuovo progetto. Dopo essersi confrontato con il Suspiria di Dario Argento, il regista è pronto a dirigere il remake di Scarface e un nuovo adattamento de Il Signore delle mosche.

  • Luca Guadagnino: «Con Staggering Girl celebro il potere artistico della moda»
  • Perché Suspiria è molto più di un semplice remake

Qui potete vedere il trailer di We are who we are:

Lascia un Commento

sogno

Il ritorno del fotoromanzo | Sogno e quella fotografia dell’Italia tra Sophia Loren e il MoMa

venezia-emma-dante

Venezia 77 | Da Favino a Emma Dante e Frances McDormand: i film in programma