in

We Are Who We Are | Su Instagram le prime foto della serie di Luca Guadagnino

I giovani, l’amore e la vita in una base militare in un’atmosfera che ricorda Chiamami col tuo nome

We are who we are
Uno dei primi scatti di We Are Who We Are rilasciato sul profilo Instagram della serie

ROMA – Luca Guadagnino, i giovani e i loro sentimenti. Ma, soprattutto, la meraviglia poetica e lo sguardo delicato con cui, ogni volta, è in grado di ritrarli. È questo che traspare già dai primi scatti di We Are Who We Are, nuova serie originale HBO e Sky a cui il cineasta palermitano sta lavorando su una sceneggiatura scritta insieme a Paolo Giordano e Francesca Manieri. Le riprese sono iniziate già lo scorso luglio e hanno visto il corposo cast composto da Jack Dylan Grazer, Alice Braga, Jordan Kristine Seamón, Kid Cudi, Faith Alabi, Spence Moore II, Francesca Scorsese, Ben Taylor, Corey Knight, Tom Mercier e Sebastiano Pigazzi venir presentato proprio sul profilo Instagram della serie.

We are who we are
Una delle immagini di We Are Who We Are di Luca Guadagnino

La trama di We Are Who We Are? Siamo in una base militare italiana, in cui Luca Guadagnino esplorerà la vita e la quotidianità di civili e soldati. Al centro della storia troviamo i due protagonisti, gli adolescenti Fraser Wilson e Caitlin Harper, da tutti considerati una coppia. Ma il ragazzo confuso sui propri sentimenti e, mosso dalla nostalgia per il migliore amico Mark rimasto a vivere a New York, inizia una relazione romantica con il soldato Jason. Dai primi scatti rilasciati su Instagram, è impossibile non percepire lo stile con cui Guadagnino ha conquistato il grande pubblico con il suo Chiamami col tuo nome, Premio Oscar alla miglior sceneggiatura non originale vinto da James Ivory nel 2018.

we are who we are
Scatti rubati

Oltre all’immagine ufficiale mostrata qualche tempo fa, che ritraeva solamente uno dei protagonisti della serie – Jack Dylan Grazer già visto in It e Shazam! -, sul social è possibile godere di alcuni nuovi scatti. Solo dettagli dei personaggi immersi nella loro quotidianità, tra paesaggi naturali, autobus e camerette, che fanno tornare alla mente le atmosfere di Chiamami col tuo nome. Non ci resta altro che sperare nell’annuncio della data di uscita della serie, che potrebbe essere uno dei titoli di punta del piccolo schermo di questo 2020.

Lascia un Commento

Londra? Nel 2020 il West End è ricco di stelle

Da Ritorno al Futuro a Sister Act | Gli spettacoli teatrali da non perdere a Londra nel 2020

Il cielo d’Irlanda e quella follia soul | Perché recuperare The Commitments