in

L’altra faccia della Svezia | L’amore complicato di The Heart e un’opera prima da non perdere

Uno dei titoli da vedere al Riviera Film Festival? Il debutto alla regia di Fanni Metelius

Fanni Metelius e Ahmed Berhan sono Mika e Tesfay in The Heart.
Preview

MILANO – Vi abbiamo raccontato Curtiz e Chasing The Thunder, adesso vi indichiamo uno dei nomi da segnare sul taccuino del buon cinefilo in vista del prossimo Riviera International Film Festival, dal 7 al 12 maggio a Sestri Levante: quello della 31enne Fanni Metelius, attrice svedese già vista in Forza maggiore e ora regista alla sua opera prima con The Heart, tra i film in concorso più attesi. Un esordio ancora acerbo, ma davvero promettente e genuino: Fanni interpreta una fotografa trentenne spensierata e abituata ai rapporti liberi che s’innamora del musicista Tesfay (l’esordiente Ahmed Behran), da un punto di vista caratteriale diametralmente opposto rispetto a lei. Un ragazzo di origini africane riservato, amante dei videogiochi, incerto nei confronti del sesso.

Fanni Metelius in una scena di The Heart.

Su Facebook verrebbe catalogata tra le “relazioni complicate”: per quanto appaiano sinceramente innamorati, i due non riescono a trovare l’equilibrio ideale per una convivenza serena e appagante per entrambi. Una storia d’amore come tante, interrazziale e contemporanea, nella quale il sentimento reciproco non è sufficiente però per mettere in moto un legame che diventi con il passare del tempo più forte e consolidato. Metelius dimostra una bella sensibilità psicologica e un approccio femminile all’erotismo indubbiamente autentico e di rara schiettezza, senza sfociare mai nella gratuità e nella pornografia.

Fanni e le amiche sulla spiaggia di Ibiza.

La sincerità e la naturalezza del suo sguardo sono evidenti e rappresentano il maggior pregio del film, così come le scene di vita notturna tra Goteborg, Stoccolma e Ibiza appaiono il frutto dell’esperienza diretta della giovane autrice, attenta anche all’attualità della colonna sonora, che include pezzi dance-house dei giorni nostri come How Deep is Your Love di Calvin Harris. Senza la pretesa di voler essere un manifesto generazionale, The Heart racconta un amore semplice e complicato nello stesso tempo, figlio di un’età priva di sicurezze e garanzie nella quale il senso di precarietà ingloba anche la sfera sentimentale e impedisce di costruire quotidiane sicurezze.

Qui potete vedere il trailer di The Heart:

Lascia un Commento

Connie Francis, David Lang e il rumore degli incendi | La colonna sonora di Wildlife

Ma chi saranno i geni di domani? L’incredibile missione firmata da Science Fair