in

Il Personaggio Dell’Anno? Baby Driver

Ansel Elgort, un iPod e quello script perfetto

Baby (ANSEL ELGORT) on the way to the post office job in TriStar Pictures' BABY DRIVER.

Cosa ci fa un ragazzone inglese del Dorset come Edgar Wright ad Atlanta, lontano migliaia di miglia dai pub e dalle birre della sua Trilogia del Cornetto? Dopo il tris con L’alba dei morti dementi, Hot Fuzz e La fine del mondo, Wright decide di titolare un film come una vecchia canzone di Simon & Garfunkel (Baby Driver, che era su Bridge over Troubled Water, 1970) e firma un action che fa genere a sé inventando il personaggio cinematografico dell’anno. Colonna sonora cult, dialoghi formidabili e apparizioni notevoli (vedi Jon Hamm di Mad Men e Flea dei Red Hot Chili Peppers), ma il film da un certo punto in poi se lo mangia Ansel Elgort con il suo Baby: Harlem Shuffle di Bob & Earl nelle orecchie, occhiali da sole, giacca e scarpe da ginnastica, per lui il mondo è un palco su cui deve suonare sempre una canzone. Può essere triste o allegra, reggae o soul, ma c’è sempre.

Non a caso Baby tiene dentro un cassetto una lunga serie di iPod, trovati nelle (molte) macchine che ha rubato. Un giorno incontra Deborah, come la canzone dei T.Rex di Marc Bolan, e la sua vita cambia. Per sempre. Prima di trovarsi sul set di Baby Driver, Ansel Elgort e Lily James erano stati in due film a loro modo romanticamente cult, come Colpa delle stelle e Cenerentola, ma in Baby Driver diventano una coppia pop digitale grazie allo script di Wright che affida loro due personaggi fragili quanto affascinanti, figli delle loro debolezze e di una nuova, inattesa, forza una volta uniti. «Come ti chiami? Deborah? Conosco alcune canzoni con quel titolo». «E tu invece come ti chiami?». «Baby». «Ma non vale, tutte le canzoni parlano di te, non c’è proprio gara…». E tra Dave Brubeck, Carla Thomas, Beck e Brighton Rock dei Queen l’amore si trasforma in una lunga playlist.

In attesa di (ri)vederlo in Billionaire Boys Club e (forse) in Dungeons & Dragons, comunque andrà la sua carriera tra blockbuster e scommesse indipendenti, Ansel Elgort può dormire sonni tranquilli: il suo posto nella storia del cinema se lo è già prenotato.

Lascia un Commento

Star Wars IX: Svelato il Titolo di Produzione

Cool Stuff: Giacca in Pelle con logo di Lanterna Verde