in

Box Office: Shark – Il Primo Squalo divora il botteghino

Ottimo l’esordio per il film con Jason Statham, che supera abbondatemente il milione di incasso

Industry

Ci voleva un mega squalo bianco – anzi, un megalodonte – per riportare il pubblico in sala. Era più di un mese, infatti, che un film, primo in classifica nella top 10 settimanale, non riusciva a sfondare quota un milione. Così, nel periodo compreso tra il 6 e il 12 agosto, Shark – Il Primo Squalo (Warner) stravince al box office, incassando 1,6 milioni di euro. Cifra importante che, probabilmente, fino alla fine di agosto, lo manterrà fisso nelle prime posizioni. Scendendo, però, si torna agli incassi a cui purtroppo siamo abituati: secondo posto per Ocean’s 8 (Warner) con 552 mila euro e 2,5 milioni generali. Terzo, in anteprima nel weekend, Ant-Man and the Wasp (Disney) con 278 mila euro.

Jason Statham in Shark – Il Primo Squalo.

Quarto, resta stabile Hereditary (Lucky Red) con 254 mila euro e 1,1 milione di euro totali. Quinta posizione, altro film in anteprima, ovvero Mamma Mia! Ci Risiamo (Universal) che incassa 221 mila euro. Caliamo al sesto posto, Il Tuo Ex Non Muore Mai (01), nuova uscita con 205 mila euro, scavalca Skyscarper (Universal) al settimo, con 173 mila euro e 1,4 milioni generali. Ottavo, Dark Hall (Eagle), che guadagna 136 mila euro con appena 300 mila di botteghino totale. Ancora in classifica – e presumibilmente in uscita – Jurassic World – Il Regno Distrutto (Universal): 88 mila euro in settimana e oltre 10,5 globali. Ultimo, resiste Luis e gli Alieni (Koch), con 79 mila euro e 600 di incasso totale.

Adam Driver e John David Washington in una scena di BlacKkKlansman.

Se, in Italia, Shark – Il Primo Squalo, è campione del botteghino, anche negli States il film con Jason Statham ha fatto terra bruciata, incassano l’importante cifra di 45 milioni di dollari, considerando i 141 di incasso mondiale. The Meg, il titolo originale, ha addirittura scalzato al secondo posto Mission: Impossibile – Fallout, che però incassa altri 20 milioni puntando dritto ai 200 finali. Terza posizione, per Christopher Robin (Ritorno al Bosco dei 100 Acri, da noi), che guadagna 13 milioni sui 50 totali. Buoni gli esordi degli attesi Slender Man, 12 milioni a fronte di un budget di 10, e soprattutto BlacKkKlansman, con 10,8 milioni di dollari per Spike Lee, che con l’ultimo film ottiene il suo terzo miglior esordio.

Lascia un Commento

Ecco le mappe dei più famosi appartamenti, bar e luoghi di lavoro delle serie tv

Prima della fama: Alcuni dei ruoli meno conosciuti delle star