in

Anthony Mackie & Sebastian Stan: «Lo scudo? Non rimpiangerete Captain America!»

I protagonisti di The Falcon and the Winter Soldier ci raccontano la nuova serie Marvel su Disney+

Falcon/Sam Wilson (Anthony Mackie) e Winter Soldier/Bucky Barnes (Sebastian Stan)
Falcon/Sam Wilson (Anthony Mackie) e Winter Soldier/Bucky Barnes (Sebastian Stan)

ROMA – Azioni e reazioni, cameratismo e risate, ma anche quell’ombra scura tipica di alcuni titoli emblematici del Marvel Cinematic Universe. In sei puntate a cadenza settimanale (disponibili su Disney+ dal 19 marzo) ecco tornare due volti amatissimi della saga: Anthony Mackie & Sebastian Stan, che hanno raccontato ad Hot Corn in anteprima esclusiva – tra risate e citazioni – cosa rappresenta The Falcon and the Winter Soldier nell’ormai avviata Fase 4 del MCU. Così siamo partiti dall’inizio, ovvero da quell’evoluzione che ha caratterizzato sia Sam Wilson che Bucky Burnes nemici-amici legati da un filo: Steve Rogers/Captain America.

Sam e Bucky, la coppia protagonista, con i volti di Anthony Mackie e Sebastian Stan
Sam e Bucky, la coppia protagonista, con i volti di Anthony Mackie e Sebastian Stan

«Quando Sam Wilson è comparso per la prima volta era un imbroglione di Harlem. Poi la cultura afroamericana è cambiata, Stan Lee lo ha evoluto nel fumetto in diverse incarnazioni. E così sono entusiasta che tutti vedano il Sam più attuale e vero», ci ha detto Mackie. Stan, invece, ha raccontato che «Ho trascorso dieci anni con questo personaggio. Cresci e ti evolvi con lui. Alcune cose le conoscevo, ed ero a mio agio. Poi abbiamo riflettuto su come fosse adesso, e ci siamo concentrati sul suo senso dell’umorismo, per così dire. Questo è stato un tono della serie, in particolare per la dinamica con Sam Wilson e mia con Anthony. C’è una traiettoria interessante, e per un attore è eccitante».

Anthony Mackie e Sebastian Stan
In azione con Anthony Mackie e Sebastian Stan

Nella serie, scritta da Malcolm Spellman, si approfondisce la loro storia e il loro passato. «L’idea dell’evoluzione di Sam è grandiosa. Torna indietro per immergersi nella sua storia passata e nella sua famiglia, che migliorano il personaggio. Quesa è una serie in cui vogliamo che il pubblico conosca questi nuovi personaggi», dice Anthony. Lo show, poi, è ricco di rimandi e richiami all’intero Universo Marvel, e inizia dalla fine di Avengers: Endgame, dove abbiamo visto lo scudo di Cap passare a Sam Wilson. Prosegue Mackie: «Là fuori ci sono persone che apprezzano davvero l’amicizia. E Sam è una di quelle persone. Quindi, lui, proprio come tutti gli altri, non vuoi vedere Steve Rogers mollare lo scudo. Non vuole vedere Captain America andarsene. Perché Captain America era il tuo capitano, Captain America era il capitano di Sam Wilson. Ecco perché alla fine di Endgame, quando tiene il suo scudo, sembra che sia invece di qualcun altro. Sembra che sia quasi di tutti. In fondo l’idea di quel film è stata più grande di quanto penso si possa immaginare».

The Falcon and the winter soldier
Sam Wilson alias Anthony Mackie e lo scudo di Cap America

Lo show, oltre ad essere incredibilmente spettacolare, mantiene una forte identità reale e attuale, come ci spiega Sebastian Stan. «L’intero argomento del disturbo da stress post-traumatico lo condividono entrambi, come soldati e come uomini che hanno prestato servizio», dice l’attore «È una delle cose che li unisce, dando a The Falcon and The Winter Soldier un aspetto realistico. E c’è una specie di codice d’onore tra di loro. Anche se provengono da idee e opinioni diverse. C’è un rispetto reciproco, e come tutti sanno, il disturbo post-traumatico da stress non è qualcosa che dura poco». E quando, alla fine, chiediamo se possono sentire la mancanza del loro amico Steve Rogers/Chris Evans, Anthony Mackie ci risponde che: «Il nostro compito era prendere il testimone e non fare un brutto show. Insomma, sono molto felice di poter dire che Steve Rogers sarà orgoglioso della nostra serie…».

The Falcon and the Winter Soldier: la recensione

Qui una featurette con Anthony Mackie & Sebastian Stan:

Lascia un Commento

quello che tu non vedi

Quello che tu non vedi | Arriva in streaming il film con Charlie Plummer e Taylor Russell

emerald fennell

Gli Oscar, Carey Mulligan e di come Emerald Fennell ha cambiato le regole del gioco