in

Una città in cinque film | Edimburgo, tra Trainspotting a One Day

Non potete partire? Ecco qui 5 film per volare in Scozia. Da Trainspotting a One Day

MILANO – Mentre decidiamo cosa fare e dove andare (e se partire, soprattutto dopo il Coronavirus), giochiamo un po’ con il cinema e viaggiamo dentro i film: la capitale della Scozia, tra pinte di birra e kilt svolazzanti, ha infatti molti segreti ancora da svelare. Alcuni addirittura magici: qui infatti è cresciuta J.K. Rowling, che, all’Elephant House, ha dato vita ai primi capitoli di Harry Potter per poi concluderne la saga nella suite 552 dell’Hotel Balmoral. Non è l’unica scrittrice ad aver incastonato Edimburgo tra le pagine (e poi su pellicola) visto che da Irvine Welsh (Trainspotting) a David Nicholls (One Day), molte penne le hanno reso omaggio. La città, sempre ricca di eventi culturali – non perdere il Fringe – resta uno scenario visivo mozzafiato. Capace persino d’ispirare storie fantasy come Cloud Atlas o registi come John Landis che qui girò il suo Ladri di cadaveri.

Simon Pegg e Andy Serkis a Edimburgo in Ladri di cadaveri.

HARRY POTTER La scuola di magia e stregoneria di Hogwarts, nella sua organizzazione in quattro case, prende spunto dall’accademia privata George Heriot’s School a Lauriston Place, mentre Diagon Alley è ispirata dalla variopinta Victoria Street, che ospita il negozio Aha Ha Ha – Jokes & Novelties (molto simile a “Tiri Vispi Weasley” a Hogsmeade). Al cafè The Elephant House (a George IV Bridge, 21) la squattrinata madre single J.K. Rowling passava le giornate creando il mondo di Harry Potter e subito dopo, dietro l’angolo, visitava il cimitero Greyfriars Kirkyard. Da alcune tombe ha preso spunto per i nomi dei personaggi: qui giace un certo Thomas Riddell (Lord Voldemort?), oltre al poeta William McGonagall e ad Elizabeth Moodie…

Diagon Alley

TRAINSPOTTING La sequenza iniziale del cult di Danny Boyle si apre con una corsa folle per Princes Street, ricca di negozi e spettacolare punto d’osservazione del Castello. Il Royal Mile, cuore pulsante della capitale, diventa poi lo scenario a cielo aperto della scena in cui Ewan McGregor aka Mark Renton tenta di lasciare la protagonista durante il Festival di Edimburgo. Dalla Leith Central Station – oggi trasformata in supermarket – alla “infausta” toilette usata sempre da Renton (oggi si chiama Telford Learning Centre), molte location si sono modificate con il tempo: The Volly, ad esempio, scenario della rissa di Begbie (Robert Carlyle) è stato ristrutturato e riaperto prima come Cask & Still e poi come The Mouse Trap.

La famosa corsa di Renton (Ewan McGregor) su Princes Street.

ONE DAY La storia d’amore tra Emma (Anne Hathaway) e Dex (Jim Sturgess), nata dal romanzo di David Nicholl, si apre e si chiude al cinema con due scorci della città. All’inizio della commedia i due si laureano all’Old College e dopo i festeggiamenti notturni passeggiano nella Piazza del Parlamento, nell’Old Town, per poi scambiarsi il primo bacio all’angolo tra Forres Street e Moray Place a Newton, mentre nel flashback conclusivo si godono la mattina dopo il loro incontro lo scenario di Arthur’s Seat.

Jim Sturgess e Anne Hataway sulla cima dell’Arthur’s Seat.

CLOUD ATLAS Chi riuscisse a distrarsi per un secondo dall’intricata trama di questo fantasy corale creato dal team Wachowski, può notare alcuni angoli di Edimburgo. Un esempio? Nella sequenza del sogno con Frobisher (Ben Whishaw) e Sixsmith (James D’Arcy), che si svolge a St. Ninians Row, al Victoria Terrace, o il luogo dove Frobisher si reca ogni giorno a schiarirsi le idee (The Scott Monument) o quello in cui sparisce (The City Chambers Courtyard).

Ben Whishaw sullo Scott Monument.

CLIQUE La serie thriller nata da Jeff Brittain, sceneggiatrice di Skins ha come scenario principale proprio l’università di Edimburgo dove alcune studentesse – per la maggior parte ricche e e spregiudicate – vengono coinvolte in pericolose attività extracurriculari (a metà strada tra Skulls e Gossip Girls, per capirci). Anche l’Edinburgh Blind School ospita alcune location delle lezioni, mentre tutta la città fa da sfondo alle vicende, da Potterow alla Piazza del Parlamento, da The Meadows a Dynamic Earth.

Il cast di Clique.

Come dite? Vorreste leggere altri CineTrips? Nessun problema, eccoli qui: 

Lascia un Commento

I love Radio Rock e quella rivoluzione da sognare a tutto volume

Alla ricerca del tempo perduto | Robert Guédiguian e i ricordi de La casa sul mare