in

Io & il Cinema | Roland Emmerich: «Spielberg, Tornatore e la mia passione per Sex and The City»

La rubrica di Hot Corn in cui musicisti, scrittori, attori e registi raccontano i loro film preferiti

roland emmerich
Roland Emmerich in azione sul set mentre pensa ai suoi film preferiti. Foto di Claudette Barius.

LONDRA – Ha diretto alcuni dei blockbuster più iconici degli ultimi trent’anni e a tre anni da Indipendence Day – Rigenerazione, Roland Emmerich è tornato da poco nella mischia con Midway, dramma bellico dal respiro epico, centrato sulla battaglia che nella Seconda Guerra Mondiale decise le sorti del conflitto in favore degli Alleati. Abbiamo incontrato a Londra il regista e abbiamo avuto il piacere di chiacchierare con lui delle sue pellicole del cuore. Le risposte? Mai scontate.

IL FILM CHE MI HA FATTO INNAMORARE DEL CINEMA – «Il pianeta delle scimmie. Avevo tredici anni e mezzo all’epoca dell’uscita e lo vidi in un drive-in in California. Ricordo che obbligai tutta la famiglia a portarmi a vederlo per almeno tre o quattro volte. E loro ogni volta mandavano qualcuno di diverso con me: prima la mamma, poi il papà e poi lo zio».

Roland Emmerich
Un’immagine tratta da Il pianeta delle scimmie

IL FILM CHE NON TI STANCHI MAI DI RIVEDERE – «Incontri ravvicinati del terzo tipo. Fu un periodo particolare quello. Ero il 1977, ero appena stato accettato alla scuola di cinema di Monaco, una cosa questa che mi entusiasmò perché almeno mille altre persone avrebbero voluto essere al mio posto. Un giorno andai a trovare una mia amica, studentessa di moda, a Parigi, e mi misi a girare per la città. Mi ritrovai di fronte ad un cinema che proiettava in versione originale il film di Spielberg che in Germania non era ancora uscito. Entrai in sala e fu come partecipare ad un’esperienza religiosa. Ricordo che appena sono uscito, mi sono sono rimesso subito in fila per lo spettacolo successivo. Credo di averlo visto tre o quattro volte in quel pomeriggio».

Roland Emmerich
L’astronave di Steven Spielberg

LA TUA COLONNA SONORA PREFERITA – «Ancora Spielberg: E.T., la colonna sonora di John Williams è davvero meravigliosa».

 

IL TUO GUILTY PLEASURE – «In questo caso devo parlare più di televisione che non di cinema e confesso di aver amato molto Sex and the City. Non so perché, suppongo che molti gay lo amino, forse perché sono tutte così isteriche e anche noi siamo così isterici, vai a capire!».

Roland Emmerich
Carrie Bradshaw e le altre

LA SCENA CHE TI COMMUOVE – «La scena di Nuovo Cinema Paradiso di Giuseppe Tornatore in cui vengono proiettati tutti i baci censurati. È più forte di me, non posso smettere di piangere. Mi emoziona anche solo pensarci…».

Roland Emmerich
Nuovo Cinema Paradiso

IL TUO FILM DI GUERRA PREFERITO – «Ovviamente Quell’ultimo ponte di Richard Attenborough. Se guardate bene il mio Midway vi accorgerete quante somiglianze ci siano tra i due film».

 

Roland Emmerich
Robert Redford e Quell’ultimo ponte

Lascia un Commento

Un Natale da Charlie Brown: uno dei film d'animazione di Natale

I 10 migliori film d’animazione di Natale: da Charlie Brown a I Muppet

Elf, uno dei film di Natale

Da Il Grinch a Elf | I 10 film di Natale preferiti dal pubblico