in

Da Montmartre al teatro | Il favoloso mondo di Amélie è diventato un musical

Nonostante il no di Jean-Pierre Jeunet, Amélie è diventata protagonista a Broadway e non solo

il favoloso mondo di amelie
Il favoloso mondo di Amelie è diventato un musical

ROMA – O la ami o la detesti. Amélie Poulain, la protagonista del cult movie di Jean-Pierre Jeunet, Il favoloso mondo di Amélie, suscita da sempre sentimenti contrastanti: una parte del pubblico adora la sua indole naif e sognatrice, i capelli a caschetto neri, gli occhioni scuri e le scarpe grandi. L’altra parte, invece, fatica ad entrare nel suo mondo magico, equiparandola ad una sociopatica, depressa e con tendenze alla dissociazione. Dipende tutto dagli occhi attraverso i quali si guarda la storia di questa deliziosa parigina, che dal 2001, anno di uscita in sala del film, è comunque diventata un personaggio difficile da ignorare. Una forza, la sua, che ha oltrepassato i confini del grande schermo per arrivare anche sul palcoscenico, con un musical che da quattro anni sta raccogliendo soddisfazioni nel mondo. Nonostante l’aperta opposizione del padre artistico di Amélie.

Il favoloso mondo di Amelie
Jean-Pierre Jeunet posa davanti alla locandina di Il favoloso mondo di Amélie

Se infatti chiedeste a Monsieur Jeunet cosa ne pensa dell’intera operazione, risponderebbe in maniera disgustata. «Odio i musical e odio Broadway, che per me è il simbolo della mediocrità. Se mi sono deciso a vendere i diritti è solo per poter devolvere i soldi in beneficenza. Così ho messo a tacere la mia coscienza, ma giuro solennemente di non vederlo mai» ha raccontato in un’intervista all’emittente RTL. Eppure, lo show adattato per il teatro dal drammaturgo premio Tony Craig Lucas e musicato da Daniel Messé e Nathan Thysen, ai quali è spettato l’arduo compito di far dimenticare la splendida colonna sonora di Yann Tiersen, ha debuttato nel 2015 al Berkeley Repertory Theatre, con Samantha Barks nei panni di Amélie, e da allora si è guadagnato una buona serie di produzioni internazionali.

il favoloso mondo di amelie
Amélie aiuta il fisarmonicista cieco ad attraversare la strada

Due negli Stati Uniti, a Los Angeles e Broadway, e poi il Giappone, la Germania, la Finlandia e il Regno Unito, dove il musical sarà in tour per tutta l’estate. A dirigere lo spettacolo d’Oltremanica è Michael Fentiman, classe 1982 e un solido curriculum classico alle spalle. Nei panni di mademoiselle Poulain troviamo la canadese Audrey Brisson che curiosamente condivide lo stesso nome della Tautou, la prima magnifica Amélie.

il favoloso mondo di Amelie
Audrey Brisson è Amélie Poulain

Ma come si lega il musical al film? Potremmo dire che è stata tutta colpa di un gruppo di donne se l’opera di Jeunet è riuscita ad arrivare a teatro. Lucas ha interpellato le sue amiche chiedendo loro quale fosse il film preferito. Tutte hanno risposto Il favoloso mondo di Amélie. E per un motivo molto semplice: riuscivano ad identificarsi in quella ragazza empatica e stralunata, la cameriera di Montmartre che, dopo la morte della principessa Diana e il ritrovamento di una vecchia scatola di giochi nel suo appartamento, decide di realizzare i sogni delle persone comuni. Per Jeunet Amélie rappresentava la possibilità di crescere senza perdere il candore dell’infanzia. Un bel messaggio all’indomani dell’11 settembre. E forse proprio per questo gli americani hanno amato con devozione la pellicola francese.

Il favoloso mondo di Amelie
Audrey Brisson e Danny Mac (Nino Quincampoix)

Un’opera così ricca di elementi fantasiosi (come dimenticare i disastri creati dalla Kodak instamatic della piccola Amélie?) sarebbe una sfida per ogni regista teatrale, chiamato a mantenere intatto lo spirito magico di una storia fuori dall’ordinario in un contesto, al contrario, molto realistico. La prova quindi è stata dura, ma a giudicare dalle recensioni ottenute, la missione può dirsi compiuta. Anche grazie ad un gruppo di interpreti femminili, Samantha Barks, Phillipa Soo e appunto Audrey Brisson che hanno saputo dar vita ad una versione originale di Amélie.

Qui potete vedere il trailer di Amélie, the musical

Lascia un Commento

Da Berlino a Hollywood, tra Wenders e Scorsese | Il lungo viaggio degli U2 al cinema

Cronaca di una festa | Metti una serata in piazza a Benevento con Yuppies