in

HOT CORN Guide | 5 film da riscoprire per San Patrizio

Da Michael Collins a Odine fino a Jimmy’s Hall: cinque film da (ri)vedere consigliati da Hot Corn

Irlanda, terra di sogni e speranze, birra e whiskey, sconfitte e orgoglio. E di grande cinema: per la festa di San Patrizio, noi di Hot Corn abbiamo selezionato 5 film ambientati nella Repubblica riconosciuta in tutto il mondo per i simboli dell’arpa celtica e del trifoglio. Ma al di là degli aspetti folkloristici, la cinematografia irlandese più recente ha dimostrato di saper coniugare racconto storico e racconto privato, lanciando cineasti che sono riusciti ad affermarsi anche a Hollywood (da Lenny Abrahamson a Martin McDonagh). In ordine cronologico, vi proponiamo un percorso che parte dal leggendario regista irlandese Neil Jordan e arriva ad alcuni film belli e nascosti che potete vedere su CHILI.

MICHAEL COLLINS (1996)

Leone d’oro alla Mostra di Venezia nel 1996 per Neil Jordan. Una salutare lezione di storia dal forte valore pedagogico: quella di Michael Collins è l’epopea dell’uomo che è riuscito a strappare una (parziale) autonomia dagli inglesi ma nulla ha potuto di fronte alle insensate guerre interne. Ucciso dagli stessi nazionalisti irlandesi, ai funerali a Dublino ci fu una partecipazione di 500.000 persone. Sorretto dalla passionale prova di Liam Neeson, ha i suoi momenti forti nelle scene di guerra (potente quella della strage in uno stadio di rugby, compiuta dai carri armati degli inglesi su una folla pacifica).

Dove vederlo: Michael Collins

 ONDINE – IL SEGRETO DEL MARE (2009)

Tra i lavori meno noti di Jordan: un’ottima occasione per recuperarlo. Colin Farrell interpreta un pescatore irlandese con problemi di alcool che, al largo delle coste di Cork, cattura Ondine, una donna che potrebbe essere una selkie, una creatura marina che in alcuni casi può stabilirsi sulla terraferma e legarsi per sempre a un uomo. Fascino e leggenda per un dramma sociale apparentemente favolistico. Location incantevoli della penisola del Beara, nel sud-ovest dell’Irlanda. Le canzoni cantate da Ondine sono del celebre gruppo islandese Sigur Ros.

Dove vederlo: Odine

UN POLIZIOTTO DA HAPPY HOUR (2011)

Titolo italiano abbastanza discutibile (l’originale è semplicemente The Guard), per quanto non del tutto peregrino: Brendan Gleeson è un poliziotto ubriacone della provincia irlandese che vorrebbe essere lasciato in pace, ma deve osteggiare un pericoloso clan di criminali che gestisce un traffico di droga. L’esordio di John Michael McDonagh (fratello minore di Martin) può sembrare inizialmente un’innocua commedia poliziesca, invece è il malinconico ritratto di un uomo che aspetta la fine dei suoi giorni cercando di godersi la vita come può.

Dove vederlo: Un Poliziotto da Happy Hour

COSA HA FATTO RICHARD (2012)

Lenny Abrahamson è il regista di due film molto apprezzati dalla critica e dal pubblico, Frank e Room, ma prima di lavorare con Michael Fassbender e Brie Larson ha girato questo micidiale dramma adolescenziale, dove il giovane e socievole Richard uccide un suo coetaneo per un incidente causato dalla gelosia. Il rigore con cui il regista dublinese racconta il trauma del protagonista, dovuto alla commissione di un omicidio, è una prospettiva differente dal Gus Van Sant di Paranoid Park. Ma è anche una lente di ingrandimento sulla società irlandese di oggi.

Dove vederlo: Cosa ha fatto Richard

JIMMY’S HALL (2014)

Chiudiamo questo focus con uno dei più importanti registi inglesi, Ken Loach, che non è certamente nuovo ad approfondire e ad appassionare alla Storia d’Irlanda (la Palma d’oro Il vento che accarezza l’erba). Sullo sfondo della guerra civile dei primi anni Venti, il comunista Jimmy Gralton apre in un piccolo paesino una sala da ballo dove è possibile anche fare pugilato e diffondere cultura. Ma troverà davanti a sé nemici che lo osteggiano, a causa del suo credo politico. Una piccola storia che diventa, come tutti i film di Loach, un messaggio capace di farsi universale.

Dove vederlo: Jimmy’s Hall

Lascia un Commento

Ancora un giorno | Cosa succede se Ryszard Kapuściński diventa un cartone animato?

captain marvel

Captain Marvel, record di incassi e mito sfatato: le donne al box office sono super