in

Moto, libertà e violenza: Easy Rider compie cinquant’anni | Il podcast di Hot Corn

Le contraddizioni degli anni ’60 in un film memorabile a cui dedichiamo il nostro nuovo podcast

ROMA – Sono pochi i film in grado di catturare lo spirito della loro epoca. Uno di questi è senz’altro Easy Rider di Dennis Hopper, che compie 50 anni. La pellicola, scritta assieme a Peter Fonda, racconta con disincanto la voglia di libertà dei Sixties e al contempo la cieca violenza di coloro che non riuscivano ad accettare la profonda trasformazione della società. Colonna sonora da urlo, con gli Steppenwolf e Jimi Hendrix tra gli altri, e un indimenticabile Jack Nicholson, Easy Rider è ancora oggi un capolavoro senza tempo. Buon ascolto!

  • Podcast a cura di Francesca Fiorentino

Lascia un Commento

Spielberg’s After Dark? La nuova serie horror di Steven Spielberg a portata di smartphone

«La banda? Dei moderni Robin Hood» | Tokyo e il cast raccontano La Casa di Carta 3