in

VIDEO | Daniele Vicari: «Il giorno e la notte, il lockdown e il potere della condivisione»

Dallo smart filming al futuro della sala passando per The Father: il regista si racconta a Hot Corn

daniele vicari

ROMA – «Fin dall’inizio abbiamo impostato il lavoro con una grande condivisione. Non solo del senso di quello che stavamo facendo, ma anche del processo. Questi due aspetti insieme hanno spinto tutti ad avere una partecipazione emotiva molto forte. È come se in quei giorni noi ci fossimo ritoccati davvero». Daniele Vicari racconta a Hot Corn il suo nuovo film, Il giorno e la notte, disponibile in esclusiva su RaiPlay. Il primo esempio di smart filming realizzato durante il lockdown, coordinando gli attori da casa. Un film che parla di condivisione, resistenza e amore per il cinema. Ma con il regista abbiamo parlato anche dell’importanza di ripensare la distribuzione cinematografica per salvare la sala e della potenza di The Father, l’esordio sorprendente di Florian Zeller alla regia. «Erano molti anni che non uscivo dal cinema così grato a chi ha fatto e interpretato il film. C’è un amore sterminato per il racconto cinematografico».

La video intervista a Daniele Vicari è a cura di Manuela Santacatterina:

Lascia un Commento

Tra la famiglia e il basket | Michael Shannon e le lezioni di vita di Wolves

Il calcio come filosofia di vita | Il profeta del gol e un fuoriclasse chiamato Johan Cruyff