in

Da La Favorita a Black Panther: su Instagram i film dell’anno si trasformano in fumetti

Come? Grazie all’illustratore Ben Matsuya che sul social reinterpreta i suoi titoli preferiti del 2018

the favourite

La corsa agli Oscar è quasi in dirittura d’arrivo. Solo pochi giorni fa, al Beverly Hilton Hotel di Los Angeles, i candidati hanno sfilato sotto lo sguardo dei fotografi per la rituale foto di gruppo degli Oscars Lunch. Una tradizione che si ripete, ma non l’unica. Un esempio? La rielaborazione grafica dei film preferiti dell’illustratore Ben Matsuya che – come per la scorsa edizione degli Academy – ha scelto i cinque titoli che ha amato nel 2018 per regalargli una nuova veste. Se per Get Out o The Shape of Water ne aveva riproposto la trama, quest’anno, invece, Matsya si è concentrato su un dettaglio chiave del film. Il risultato? Cultura pop all’ennesima potenza.

black panther

BLACK PANTHER Per il film Marvel, l’illustratore ha scelto di omaggiare le strisce del fumetto creato da Stan Lee e Jack Kirby che hanno dato vita alla storia dell’eroe T’Challa, portata sul grande schermo da Ryan Coogler. Uno stile retrò dove i personaggi sono ricalcati sulla fisionomia degli interpreti del film e in cui emerge la frase cult del cinecomic: Wakanda Forever.

the favourite

THE FAVOURITE Matsuya non poteva rappresentare il film di Yorgos Lanthimos in modo migliore. La regina tasso di Olivia Colman e le cugine coniglio Emma Stone e Rachel Weisz che si contendono l’attenzione. Un collegamento diretto alle donne e al triangolo sentimentale e politico del film candidato a dieci Oscar. Una rilettura potente e unica per uno dei film dell’anno.

eighth-grade

EIGHTH GRADE Come rappresentare la vita di un’adolescente alle prese con la crescita e il mondo dei social? Ben Matsuya ha avuto l’idea giusta. Come? Suddividendo la vita della protagonista Kayla in una serie di video, come fosse un canale YouTube, gestito però da Bo Burnham, il giovane regista che si è aggiudicato il DGA Awards per la Miglior Opera prima.

first-reformed

FIRST REFORMED Chiesa e attivismo. I temi di First Reformed, che ha regalato a Paul Schrader la prima (meritata) nomination agli Oscar. Ma sono anche gli elementi ripresi da Matsuya per il suo omaggio al film con protagonista un grandissimo Ethan Hawke (snobbato, invece, dagli Academy). Ed è il prete tormentato interpretato dall’attore a comparire al centro di una vetrata colorata suddivisa in quattro sezioni che rappresentano altrettanti momenti della pellicola.

you-were-never-really-here-

YOU WERE NEVER REALLY HERE Per il quarto lungometraggio di Lynne Ramsay, Matsuya sceglie di rielaborare l’immagine più iconica del film, sfruttata anche per alcuni poster. Nella vignetta condivisa su Instagram ne presenta, però, il lato più dark e sanguinolento, dove ripetuti schizzi di sangue richiamano alla violenza del protagonista interpretato da Joaquin Phoenix, pronto a tutto per salvare la giovane Nina.

  • HOT CORN Awards: I 10 migliori film del 2018 per la redazione di Hot Corn 

Lascia un Commento

Halloween: perché quarant’anni dopo Michael Myers fa ancora più paura

Dustin Hoffman, Meryl Streep e Kramer contro Kramer | La puntata del podcast di Hot Corn