in

Australia | Nicole Kidman, Hugh Jackman e la bellezza selvaggia della natura

Baz Luhrmann crea una storia epica che celebra la natura di un continente stupefacente e brutale

australia

MILANO – Il regista australiano Baz Luhrmann è spesso considerato un autore visionario e nel 2008 ha portato sullo schermo una storia epica e romantica ambientata nei territori selvaggi del continente con Australia, con protagonisti Nicole Kidman e Hugh Jackman. Il film segue la vicenda di un’aristocratica inglese (la Kidman) che, arrivata nel lontano paese, incontra un uomo rude (Jackman) con il quale deve unire le forze per salvare la proprietà che ha ereditato. Tra i paesaggi mozzafiato e l’intensa storia d’amore e di coraggio, Luhrmann ha voluto realizzare una grande opera coinvolgente che impegnasse gli spettatori in un’esperienza cinematografica collettiva, allo stesso modo di ciò che succedeva a proiezioni di grandi colossal come Via col Vento o Titanic.

australia
Nicole Kidman e Hugh Jackman sono Sarah e il Mandriano in Australia

La storia segue Lady Sarah Ashley, un’aristocratica inglese che parte da Londra per raggiungere l’Australia, dove il marito sta visitando un ranch, convinta che il coniuge la stia tradendo. Arriva quindi nel Territorio del Nord, dove fa la conoscenza di Drover, un fedele amico del marito, detto il Mandriano. Ma la verità che scopre al suo arrivo è dura tanto quanto l’ambiente rurale australiano, e dovrà intraprendere un profondo viaggio introspettivo e di auto-scoperta. Sarah dovrà infatti occuparsi dell’enorme tenuta di Faraway Downs, situata nel severo Outback australiano e abitata da un eclettico mix di guardiani di mandrie, servitù e tribù indigene. Per salvare la proprietà, Sarah e il Mandriano devono unire le forze e guidare 1500 capi di bestiame attraverso un territorio al tempo stesso stupefacente e brutale.

Nicole Kidman in una scena di Australia

Riguardo l’epicità dell’ambientazione di Australia, il regista ha spiegato: «I film epici erano quelli di cui la gente parlava a lungo molto prima che venissero proiettati e che tutti in città andavano a vedere. Immaginate l’impressione che potevano suscitare in un ragazzo di provincia in Australia film come Lawrence d’Arabia e Ben Hur, grandi avventure romantiche ambientate in terre lontane ed esotiche dove il paesaggio amplificava il viaggio emotivo interiore dei personaggi». Nicole Kidman era poi molto affezionata al ruolo, essendo anche lei di origini australiane, e non ci ha pensato due volte ad accettare la parte: «Questo è il film che ho sognato d’interpretare fin da quando ero bambina. Sono cresciuta guardando le attrici australiane, che interpretavano personaggi straordinari in storie ambientate nel nostro paese, e ho sognato di recitare qui in un film importante che avesse la passione di quelle pellicole».

Hugh Jackman in una scena di Australia

Australia, come nelle intenzioni del suo regista, rimane ancora oggi un film stupefacente, un viaggio che celebra la bellezza e la storia del continente, così ricco e allo stesso tempo sconosciuto alla maggior parte degli occidentali. Baz Luhrmann ha affermato: «Quando arriva in Australia, Sarah appare tesa e nervosa, si è chiusa alla vita e all’amore. Ma a partire dal suo arrivo a Faraway Downs è costretta a misurarsi con il paesaggio e con le persone, e così facendo sperimenta una rinascita dello spirito. Il viaggio la trasforma completamente».

  • Volete vedere Australia? Lo trovate su CHILI
  • Volete leggere altre Storie? Le trovate qui

Lascia un Commento

moby dick

Moby Dick | Arriva in streaming il corto con Kasia Smutniak

Il ferroviere, l’Italia che cambia e il melodramma neorealista di Pietro Germi