in

VIDEO | Anne-Riitta Ciccone: «Gli Immortali, la vita e l’importanza della tragedia greca»

Il teatro greco, l’autobiografia, la musica dei Bowland. Il nostro faccia a faccia con la regista

Anne-Riita Ciccone in un momento della nostra conversazione a proposito de Gli Immortali
Anne-Riita Ciccone in un momento della nostra conversazione a proposito de Gli Immortali

ROMA – La storia di Chiara che ritrova suo padre Vittorio dopo tanto tempo e senza preavviso, quando l’uomo è afflitto da un brutto male. Lui ritorna nella vita di sua figlia mentre lei sta lavorando ad uno spettacolo teatrale come tecnico delle luci, uno spettacolo che mette in scena il mito di Dionisio che punisce l’umanità per non aver creduto nella sua natura divina. E proprio come nella rappresentazione sul palco, Chiara si trova a dover affrontare una situazione che sembra sfuggire al controllo dei comuni mortali. Alla Festa del Cinema di Roma 2023, Anne-Riitta Ciccone racconta alla nostra Livia Tripiciano la genesi del suo ultimo film, Gli Immortali, con protagonisti David Coco e Gelsomina Pascucci, tra la contaminazione con la tragedia greca, la musica dei Bowland e la difficoltà di mettere in scena il proprio vissuto. Al cinema dal 20 giugno con Europictures.

  • VIDEO | Qui la nostra intervista:

Lascia un Commento

I desperados della frontiera | Walter Brennan, Richard Carlson e un western da (ri)scoprire

Javier Orán, Lautaro Bettoni e il cuore di L'amante dell'astronauta, un film di Marco Berger. Dal 20 giugno al cinema

L’Amante dell’Astronauta | Pedro, Maxi e il gioco dell’amore di Marco Berger