in

RIFF | Anna Safroncik: «La guerra in Ucraina e il dovere del cinema di raccontare questa storia»

L’incontro con l’attrice al Riviera International Film Festival, tra l’Ucraina e il sogno di diventare regista

Anna Safroncik
Anna Safroncik intervistata da Hot Corn al Riviera International Film Festival

SESTRI LEVANTE – «Credo che la cultura ci accomuni tutti. È quello che ci rende umani. Esorto tutte le persone che fanno parte del mondo dell’arte e del cinema a scriverla questa storia, a raccontarla questa guerra. A raccontare quanto le persone normali e non quelle che fanno parte dei governi non vogliono la guerra». Anna Safroncik è tra gli ospiti dell’edizione 2022 del Riviera International Film Festival. L’abbiamo incontrata sulla terrazza dell’Hotel Vis à Vis di Sestri Levante per parlare della guerra in Ucraina e del dovere del cinema di raccontare il conflitto. Ma l’attrice ci ha raccontato anche del desiderio di passare dietro la macchina da presa e di come si sia innamorata del cinema da bambina grazie a sua madre, un televisore e dei film in bianco e nero…

VIDEO | La video intervista a Anna Safroncik di Manuela Santacatterina:

Lascia un Commento

La crisi di Hollywood e la modernità di Viale del tramonto

Juliet, Naked

Tra Nick Hornby e Ethan Hawke, il rock e i Kinks | Perché riscoprire Juliet, Naked