in

BH90210 | La nuova sigla, le prime reazioni e l’omaggio a Luke Perry

È andata in onda su Fox la prima puntata del reboot, tra qualche incertezza e rimandi al passato…

ROMA – Al suo debutto, il reboot di Beverly Hills 902010 ha mandato già i fan in visibilio. Come? È bastata la sigla della nuova serie, dal titolo smilzo e giovanile BH90210, a riportare indietro nel tempo tanti spettatori, cresciuti insieme a Brenda, Luke, Kelly, Steve e Brandon. Il nuovo intro di BH90210 ricalca, infatti, la sigla originale del teen drama, con lo stesso motivetto musicale e quegli scherzi tra amici che si ripetono a distanza di tempo. Certo, mancano le spiagge bianche, il surf, i costumi da bagno e l’ambientazione californiana, ma la semplice emozione di rivedere il cast basta a riempire di gioia il foltissimo manipolo di affezionati, tornati per magia negli Anni Novata.

E basterà quell’affetto per accogliere positivamente il progetto nato in casa Fox? La risposta, sembrano dirci gli amici oltreoceano, non è delle più positive. Alla sua prima puntata, andata in onda negli Usa, BH90210 non racimola quel consenso che ha accompagnato le fasi della produzione, deludendo per la scelta del tema trattato e, soprattutto, per la sua fattura. Lo show, composto da sei puntate, non è un sequel diretto – e nemmeno del suo proseguo 90210 trasmesso dal 2008 al 2013 -, ma un mockumentary in cui il cast metterà in scena il desiderio di realizzare proprio il reboot della serie.

BH90210
Dalla prima puntata di BH90210

Spingendosi oltre il confine meta-televisivo, BH90210 parte in quarta già dalla sua prima puntata, in cui il personaggio di Tori Spelling, che nella serie originale interpretava il ruolo di Donna, propone ai suoi colleghi di rimettere insieme la squadra, riaccendendo vecchie fiamme, riaprendo discussioni mai risolte e rendendo sopra le righe le loro personalità. Questo eccesso di realismo sembra, però, indebolire il risultato della serie, con riferimenti alle vite degli attori e a particolari delle stagioni passate talmente dettagliati – e confusionari – da rendere partecipi soltanto i fan più duri e puri.

Il ritorno della banda

Se, dunque, l’idea di BH90210 sembra non colpire molto gli spettatori, a fare centro è il tributo che l’episodio riserva a Luke Perry, venuto a mancare lo scorso marzo e che, a detta di alcuni membri del cast, avrebbe preso parte al progetto, seppur per una piccola parte, visti gli impegni che lo trattenevano sul set di Riverdale. L’attore viene ricordato in due scene all’interno della puntata, la prima durante un brindisi del cast in omaggio al loro amico e un altro sul finale dell’episodio, mentre Jennie Garth e Tori Spelling guardano una clip di Beverly Hills 90210 in cui compare il personaggio di Dylan, che pronuncia la frase: «Benvenuto in paradiso. Benvenuto nel luogo dove i tuoi sogni diventano realtà». Sicuramente con questo finale hanno saputo risollevare l’intera sorte dell’episodio, chissà ora come proseguiranno con il resto della stagione.

  • BH90210 | tutto quello che dovete sapere sulla reunion

Lascia un Commento

Ritorno ad Abbey Road | I Beatles e quello scatto che segnò il Novecento

Crudo, magnetico e violento | Ma perché tutti parlano di Holiday?