in

Vivo | Colori ed emozioni nel film d’animazione ‘cantato’ da Lin-Manuel Miranda

A dirigere il film Kirk DeMicco e da Brandon Jeffords. In streaming su Netflix dal 6 agosto

Vivo, su Netflix dal 6 agosto
Vivo, su Netflix dal 6 agosto

ROMA – L’animazione impeccabile, le canzoni di Lin-Manuel Miranda (Stash dei The Kolors, per la versione italiana) e una storia commovente, divertente ed emozionate: Vivo, diretto da Kirk DeMicco e da Brandon Jeffords, è il film d’animazione perfetto per i grandi e per i piccoli, che con semplicità spiega essenzialmente quanto le differenze siano una forza bensì che una debolezza. Se l’aspetto estetico è sfavillante (c’è persino un direttore della fotografia come Roger Deakins che ha fatto da consulente visivo), è la storia la colonna portante del film targato Netflix (dal 6 agosto), che fa di un grande, piccolo protagonista il motore principale di un’avventura incredibile.

Vivo
Amici per sempre

Siamo tra le colorate e pullulanti strade dell’Avana quando facciamo la conoscenza di Vivo, un tenero cercoletto (animale simile ad una scimmietta che abita nelle foreste tropicali), che trascorre le giornate a suonare insieme al suo proprietario/amico Andrés. Ma si sa, le cose cambiano in fretta, e vengono sconvolti quando Andrés riceve una lettera dalla sua ex collaboratrice musicale, l’ormai famosa Marta Sandoval, che lo invita al suo concerto d’addio a Miami. La notte prima di partire, Andrés, segretamente innamorato di Marta, muore (preparate i fazzoletti…). Tocca quindi all’intrepido Vivo consegnare il messaggio di addio del suo amico, ovvero una canzone d’amore dedicata alla donna a cui Andrés non si è mai dichiarato. Per il viaggio, Vivo chiede l’aiuto di Gabi, la figlia della nipote di Andrés, che lo porta di nascosto negli Stati Uniti.

Gabi e Vivo
Gabi e Vivo

E, come in molti film d’animazione che seguono il viaggio (catartico) del suo protagonista, anche Vivo a metà percorso cambia linguaggio diventando frenetico, spassoso e imprevedibile. La strada per Miami è lunga, i momenti musical sono molti e, piano piano, cresce un caos vivace in cui si alternano pitoni giganti e girl scout, regalando momenti di comicità e azione splastick. Ma la vera sorpresa della pellicola arriva proprio dalla toccante trama e, naturalmente, dalle fantastiche canzoni di Miranda che spaziano dai ritmi latini all’hip-hop, dal pop alle ballate in stile Broadway. E poi certo, è il tenero Vivo (un nome che si presta a più riflessioni) che cattura il pubblico più giovane (e non solo): un protagonista inusuale ma di sicuro appeal, che ci spinge a credere di più in noi stessi e, forse, a credere di più nel mondo.

Qui la nostra intervista al regista Kirk DeMicco:

Lascia un Commento

Mr. Corman, dal 6 agosto su Apple TV+

Mr. Corman | Joseph Gordon-Levitt e la serie che tutti i 30enni aspettavano

L'ombra di Stalin

L’ombra di Stalin | Arriva in streaming il film con James Norton e Vanessa Kirby