in

Omar Sy, il Marsiglia e la partita di calcio con la vita. Perché riscoprire Dream Team

Un grande cast per una commedia, ispirata ad una storia vera, tra le migliore mai realizzate sul calcio

MILANO – Prima qualche tecnicismo: la nostra Coppa Italia non ha nulla in comune con la Coppa di Francia o la Coppa d’Inghilterra – meglio conosciuta come FA Cup. Il motivo è noto: in Italia partecipano soltanto le squadre professioniste, mentre in Francia e in Inghilterra possono prendere parte dai primi turni club dilettantistici che rappresentano minuscole realtà locali. Nella stagione 99-2000, nella Coppa di Francia, è accaduto il miracolo: il Calais, piccola società del Nord che non è mai riuscita a superare la quarta divisione, è incredibilmente riuscito a conquistare la finale della Coppa Nazionale, andando a giocare davanti a 80.000 persone allo Stade de France di Parigi.

Il quintetto di “grandi ex calciatori” di Dream Team

La finale persa per 2-1 contro il Nantes nei minuti finali è soltanto un dettaglio: non era mai accaduto che una squadra composta perlopiù da magazzinieri, scaffalisti, bibliotecari oppure calciatori ex professionisti tormentati dagli infortuni e a fine carriera, riuscisse a raggiungere un traguardo così prestigioso. Il cinema francese non ha perso tempo perché questa incredibile storia di calcio diventasse subito un film: per questo, il nostro consiglio è di recuperare Dream Team di Olivier Dahan (lo trovate qui su CHILI), passato in Italia al cinema in sordina nel 2012. L’ambientazione si sposta da Calais al piccolo comune bretone di Ile-Molène, ma la trama rimanda chiaramente all’impresa dei “canarini” (chiamati così per le maglie color oro e rosso).

José Garcia e Gad Elmaleh in Dream Team

Dopo la separazione dalla moglie, l’ex stella della Nazionale Patrick Orbéra (José Garcia) – una sorta di Platini + Maradona – viene obbligato dal giudice a liberarsi dalla dipendenza dall’alcolismo e a trasferirsi sull’isola di Ile-Molène per allenare una squadra di calcio dilettantistica, che ha il compito di superare più turni possibili della Coppa di Francia per aiutare a salvare dalla chiusura la fabbrica di sardine locale con i soldi dei premi partita. I membri della rosa in realtà non sono altro che operai e pescatori che si prestano (disastrosamente) al calcio, e perciò Orbéra decide di includere calciatori professionisti di sua conoscenza e fiducia, seppur sul viale del tramonto.

Una scena del film

Perseguitati tutti da diversi problemi personali (questioni di salute o economiche, tormenti psicologici), questa improbabile banda di “vecchie glorie” mista a dilettanti allo sbaraglio riesce a superare diversi turni, arrivando a giocare addirittura contro il mitico Olympique Marsiglia nello stadio di Brest. Il messaggio di Dream Team ribadisce in maniera semplice ma chiara e universale la forza del calcio di poter riscattare individui in difficoltà oppure alla ricerca di se stessi (pensate anche alle storie raccontate in Sognando Beckham e Il mio amico Eric). Al di là del suo nobile significato, la pellicola si avvale delle esilaranti interpretazioni di comici francesi come Omar Sy e Gad Elmaleh, i cui personaggi ricalcano i caratteri incostanti di calciatori realmente esistiti. Lo spettatore più calciofilo può divertirsi a riconoscerli, sbizzarrendosi tra campioni riconosciuti come Lilian Thuram e Maradona e talenti più controversi come lo stesso Cantona e l’ex milanista Christophe Dugarry. Da recuperare e consigliare.

  • SPORT CORN | Scoprite la nostra sezione qui
  • VIDEO | Qui potete vedere il trailer:

Lascia un Commento

Paola Randi

VIDEO | Paola Randi: «La Befana Vien di Notte 2 e l’importanza di trovare il proprio linguaggio»

Harry Potter 20th Anniversary: Return to Hogwarts

Harry Potter 20th Anniversary: Return to Hogwarts? Un mondo magico fatto di ricordi