in

ZeroZeroZero | Sulle rotte del narcotraffico con una serie ambiziosa e spettacolare

Qualità, azione e un forte respiro internazione nelle otto puntate targate Sky Original

ZeroZeroZero
Harold Torres, uno dei protagonisti di ZeroZeroZero

ROMA – Parlare di cocaina senza mai mostrarla. Parlare di famiglia (e più in grande, di generazioni) senza mai essere scontati e ridondanti. Raccontare l’essere umano per quello che è, quando viene a contatto con un virus da cui non si può guarire. Quello dei soldi sporchi, del narcotraffico, del crimine organizzato. Trasversale in latitudine e longitudine, dagli Stati Uniti al Messico, dall’Africa all’Europa. Così, per ventuno giorni, seguiamo la rotta di un carico di droga, partito dalla East Coast e diretto in Calabria, a Gioia Tauro. Ma attenzione, perché in ZeroZeroZero, la nave è solo un MacGuffin per parlare di altro.

ZeroZeroZero
Una foto della serie. Foto Credit: Rosa Hadit

Infatti, la nuova serie Sky Original prodotta da Cattleya (dal 14 febbraio su Sky Atlantic, NOW TV e on demand) e liberamente tratta dall’omonimo libro di Roberto Saviano, non è la solita serie crime, ma un viaggio profondo nell’anima di uomini diversi eppure uguali. Soldati messicani corrotti che formano loro stessi un cartello, una cosca calabrese divisa tra il retaggio mafioso di una volta con il business criminoso moderno, un fratello e una sorella che si ritrovano a dovere gestire l’impero finanziario ereditato dall’ambiguo padre. Tra loro, la brama del potere onnipotente, da ottenere con ogni mezzo possibile. Lecito e soprattutto illecito.

ZeroZeroZero
ZeroZeroZero: Andrea Riseborough e Dane DeHaan. Foto Credit: Stefania Rossini

Mafiosi, narcos, broker, sono i diretti protagonisti della storia, gli elementi chiave di un flusso criminale che genere ogni anno una quantità infinita di denaro, scaturito dal narcotraffico. E così, nelle otto puntate antologiche di ZeroZeroZero – creata da Stefano Sollima e dagli head writers Leonardo Fasoli e Mauricio Katz, con i primi due episodi diretti dallo stesso Sollima e poi con la regia che passa a Janus Metz e Pablo Trapero – viaggiamo letteralmente con i personaggi che si contendono (scontrandosi) supremazia, potere e denaro.

ZeroZeroZero
ZeroZeroZero: Adriano Chiaramida, dietro il bravo Giuseppe De Domenico. Foto Credit: Stefania Rossini

E ZeroZeroZero, è uno show studiato nei minimi dettagli: dalla messa in scena, alla sceneggiatura – ricca di dettagli e sfumature -, fino al cast: Andrea Riseborough, Dane DeHaan, Gabriel Byrine, Harold Torres e gli italiani Giuseppe De Domenico e Adriano Chiaramida. Del resto, lo spirito della serie è la sua preponderante internazionalità (rendendo il progetto tra i più ambiziosi di quelli targati Sky), necessaria per far capire al pubblico quanto ramificato e indistricabile sia il commercio degli stupefacenti. Tutto, attraverso un’ulteriore esempio di serialità dalla qualità altissima.

Qui potete vedere il trailer di ZeroZeroZero:

Lascia un Commento

The Batman

The Batman | Le prime immagini di Robert Pattinson con il nuovo costume

TOP CORN | Da Ben Affleck a Marlon Brando: i magnifici 7 da vedere in streaming