in

Small Axe | L’antologia di Steve McQueen tra Cannes e Black Lives Matter

Il regista ha dedicato Mangrove e Lovers Rock, film selezionati da Cannes73, a George Floyd

steve mcqueen
Una scena di Mangrove

MILANO – Una selezione ufficiale per un festival che non ci sarà. Potremmo sintetizzare così il contenuto della conferenza stampa virtuale in cui, dopo mesi di attesa, ipotesi e smentite, Thierry Frémaux ha annunciato i film che compongono la lineup di Cannes73. Un totale di 56 titoli, da The French Dispatch di Wes Anderson a Soul della Pixar, accompagnati da un bollino che ne certifica l’appartenenza alla kermesse francese per la loro uscita in sala o il passaggio in altri festival. E a scorrere la lista dei registi della rosa dei film scelti salta subito all’occhio la doppia presenza di Steve McQueen.

Steve McQueen
Steve McQueen sul set della serie tv Small Axe

Il regista Premio Oscar, infatti, dopo Widows torna dietro la macchina da presa con Mangrove e Lovers Rock. Due titoli che, inizialmente, avrebbero dovuto far parte di una serie tv, Small Axe, targata BBC con protagonisti Letitia Wright e John Boyega. Sei episodi per cinque storie incentrate sulla comunità dell’India occidentale a Londra dalla fine degli anni Sessanta alla metà degli Anni Ottanta. Un titolo preso in prestito da un proverbio africano e dal titolo di una canzone di Bob Marley – «If you are the big tree, we are the small axe» («Se sei l’albero grande, noi siamo la piccola ascia») – a sottolineare il cuore del racconto.

steve mcqueen
Un’immagine di Lovers Rock

Ma, a quanto pare, i piani di Steve McQueen sono cambiati e la serie tv si è trasformata in un’antologia di cinque film dedicati alla vita di uomini e donne che hanno lottato per affermarsi nonostante razzismo e discriminazione. Il primo è Mangrove è ispirato alla storia vera dei Mangrove 9, un gruppo di attivisti neri inglesi che nel 1970 furono processati per aver manifestato contro la polizia che aveva preso di mira il Mangrove Restaurant di Notting Hill, luogo di ritrovo della comunità nera della zona. Nel cast del film vedremo Letitia Wright (Black Panther), Shaun Parkes (Lost In Space) e Malachi Kirby (Black Mirror).

steve mcqueen
Un’immagine di Mangrove, l’altro film di McQueen.

Il secondo film selezionato da Cannes è Lovers Rock. Un racconto di finzione incentrato su una storia d’amore e musica ad un party nei primi anni Ottanta. Protagonista Amarah-Jae St Aubyn al suo debutto sul grande schermo affiancata da Micheal Ward (Top Boy), Shaniqua Okwok (Van der Valk) e Kedar Williams-Stirling (Sex Education). Anche John Boyega prenderà parte al film sebbene non sia stato specificato ancora quale sarà il suo ruolo. E proprio l’attore in queste ore è stato protagonista di una protesta pacifica nel cuore di Hyde Park per chiedere giustizia per George Floyd.

Una scena tratta dall’antologia di Small Axe

Parallelamente Steve McQueen ha dedicato Mangrove e Lovers Rock all’uomo ucciso da un agente di polizia in Minnesota. «Dedico questi film a George Floyd», ha dichiarato il regista di 12 anni schiavo come riporta Deadline, «E a tutte le persone di colore che sono state uccise, riconosciute o invisibili, per quello che sono, in America, Inghilterra e ovunque. “Se sei l’albero grande, noi siamo la piccola ascia”. Black lives matter».

Lascia un Commento

Che fare quando il mondo è in fiamme? | Black Lives Matter e l’attualità di quel film

HOT CORN Radio | Da Harlem Shuffle ai Public Enemy, alzate il volume!