in

Social e rinascimento: Timothée Chalamet diventa un’opera d’arte su Instagram

In una sinergia tra arte e cinema, l’attore è protagonista sui social di celebri dipinti e sculture

A Young Man with a Basket of Fruit (Personification of 'Summer'), 1640 by Bartolomé Esteban Murillo

Ha i lineamenti spigolosi, occhi che sanno metterti al tappeto e un’espressione malandrina che non può che renderlo irresistibile. Avete capito di quale giovane attore stiamo parlando? Ovviamente del francesino Timothée Chalamet, che non solo ha steso tutti con la sua prima interpretazione importante in Chiamami Col Tuo Nome – era già apparso in Interstellar di Christopher Nolan –, ma è diventato in poco tempo uno degli interpreti più giovani e apprezzati dell’ultimo anno e che aspettiamo di vedere nelle sue prossime prove attoriali come Beautiful Boy e The King. L’ultima novità su Chalamet? Un’intera pagina Instagram che trasforma l’attore in un’opera d’arte.

Le meninas, 1656 by Diego Velázquez

Dal nome chalametinart, il profilo social è l’incontro tra la fisionomia di Timothée Chalamet e la bellezza di famose opere d’arte, in una sinergia così completa che può aver preso forma soltanto dalla pura ispirazione con cui l’interprete ha stimolato i realizzatori dell’account. E così Chalamet diventa in lontananza uno dei solitari personaggi di Edward Hopper nel Nighthawks del 1942, ma anche una delle illusioni in vicinanza di Diego Velázquez e la sua Las meninas del 1656.

A Coign Of Vantage, 1895 by Sir Lawrence Alma-Tadema

Rinascimento, Impressionismo, Surrealismo: questi e altri sono  i periodi che Timothée Chalamet attraversa nelle opere d’arte ritoccate, in cui viene preso in prestito il suo viso per metterlo su una figura preesistente del dipinto o trasportato per intero sulla tela virtuale, magari direttamente da una scena del film di Luca Guadagnino – come per A Coign Of Vantage di Alma-Tadema – o da uno shooting per qualche rivista. Un profilo Instagram che unisce arte e cinema rendendo la giovane star parte stessa di grandi lavori del passato, creando un effetto di estasi contemporanea che contribuisce ad accrescere l’infatuazione collettiva per questa promettente stella della settima arte. Il post, al momento, più sorprendete? Ovviamente Il David di Michelangelo con il viso di Chalamet.

David, 1501-1504 by Michelangelo

Lascia un Commento

Marilyn Monroe, i diari segreti e quella donna fragile nascosta dietro la diva

HOT VIDEO: Miracle Aligner e la danza complice dei The Last Shadow Puppets