in

VIDEO | Michael Winterbottom, la figura di Avraham Stern e Shoshana

Inghilterra anni Trenta, due agenti, un poeta sionista e una storia vera. Dal 27 giugno al cinema

Douglas Booth e Harry Melling in una scena di Shoshana, un film di Michael Winterbottom. Dal 27 giugno al cinema con Vision Distribution
Douglas Booth e Harry Melling in una scena di Shoshana, un film di Michael Winterbottom. Dal 27 giugno al cinema con Vision Distribution

ROMA – Ispirato a eventi realmente accaduti (e ancora oggi molto controversi), Shoshana è un thriller politico ambientato negli anni Trenta che affronta il modo in cui l’estremismo politico e la violenza creano una separazione tra le persone costringendole a scegliere da che parte stare. Il film racconta di due agenti di polizia britannici, Thomas Wilkin (Douglas Booth) e Geoffrey Morton (Harry Melling), nella loro caccia al poeta e combattente per la libertà sionista Avraham Stern (Aury Alby), fondatore e capo dell’organizzazione paramilitare sionista Lohamei Herut Israel che stava complottando per sfrattare le autorità britanniche e addirittura (!) aiutare Hitler nella guerra. Diretto da Michael Winterbottom e con – oltre a Booth, Melling e Alby – anche Irina Starshenbaum (ovvero Shoshana) e Ian Hart, Shoshana arriverà al cinema dal 27 giugno distribuito da Vision.

  • VIDEO | Qui per il trailer del film: 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Lascia un Commento

Lo skate e gli uomini che vollero farsi re | Ma cosa resta di Lords of Dogtown?

Harper Lee

Harper Lee e Il buio oltre la siepe | Se un documentario racconta le origini di un mito