in

Fate: The Winx Saga? Sì, ma cosa dobbiamo aspettarci dalla nuova serie?

Le Winx alla conquista dello streaming? Arriva la serie live action prodotta da Iginio Straffi

fate the winx saga
Ritornano le fate più famose d'Italia: Bloom, Stella, Aisha, Terra e Musa.

MILANO – Ebbene sì, ritornano le fate più famose d’Italia, questa volta in carne ed ossa e con una serie live action tutta per loro che approda – e poteva essere altrimenti? – su Netflix. Le Winx avevano fatto la loro prima comparsa ben diciassette anni fa, con la serie animata per la TV Winx Club, prodotta in collaborazione da Rainbow e Rai Fiction. 208 episodi per otto stagioni, tre film, un fumetto e gadget di ogni tipo: le Winx sono state un fenomeno incredibile e hanno accompagnato l’infanzia di un’intera generazione. Ora, tornano a conquistare lo streaming con Fate: The Winx Saga e una prima stagione composta da sei episodi per sessanta minuti firmata da Brian Young.

fate the winx saga
Abigail Cowen è Bloom in Fate: The Winx Saga

In segno di continuità, Iginio Straffi, ideatore e padre delle amate fate, è produttore della serie live action, che da tempo voleva realizzare, insieme a Rainbow in associazione con Archery Pictures Production. Abigail Cowen, Hannah van der Westhuysen, Precious Mustapha, Eliot Salt e Elisha Applebaum sono le interpreti delle cinque fate: Bloom, Stella, Aisha, Terra (la ricorderete come Flora) e Musa. Qualcosa non torna? Il gruppo subirà qualche leggero cambiamento rispetto alla storia che conosciamo, ad esempio l’assenza di Tecna, che faceva parte invece del gruppo originale, e Musa che diventa la fata delle emozioni anziché della musica. Ma per il resto, si torna a quel regno che ricordavamo, a Oltre Mondo, nel collegio di magia di Alfea che da migliaia di anni addestra e istruisce le giovani fate.

Hannah van der Westhuysen è Stella in una scena di Fate: The Winx Saga

Dimentichiamo i top colorati e i pantaloni a zampa di elefante, le Winx diventano più alla moda e più adulte. Le ritroveremo infatti adolescenti, con un carattere molto diverso – soprattutto per alcune –, e alle prese con i propri poteri magici. Le cinque fate dovranno imparare a gestirli per affrontare le minacce che incombono su Oltre Mondo e su Alfea. Ma insieme, ovviamente, ci saranno da affrontare anche le rivalità e gli amori che caratterizzano qualsiasi storia adolescenziale. Ecco allora che Freddie Thorp e Danny Griffin sono Riven e Sky, i due giovani guerrieri studenti di Fonterossa che nel cartone erano gli interessi amorosi di Bloom e Musa, mentre Theo Graham e Jacob Dudman sono le new entries Dane e Sam.

Una scena di Fate: The Winx Saga.

Brian Young ha affermato: «Non vedo l’ora che i fan delle Winx in tutto il mondo vedano cosa abbiamo in serbo per loro e che nuovi pubblici possano scoprire quello che amiamo, così tanto, di questo mondo e di questi personaggi». Mentre Jennifer Breslow, Content Executive per Netflix, ha aggiunto: «Siamo estremamente orgogliosi di dar vita a questo iconico gruppo di personaggi femminili. Ci impegneremo a creare una serie live action che rispetti la versione animata originale, che sappia conquistare nuovi fan». Insomma, tra continuità e qualità Fate: The Winx Saga – di cui uscirà anche il libro Il destino delle fate (nelle librerie da febbraio) – promette di riportare alla ribalta le famose fate della versione animata. Non resta che immergersi nuovamente nelle avventure della Dimensione Magica.

  • VIDEO | Tra Twilight e Buffy? Il primo trailer di Fate: The Winx Saga

Qui uno speciale con il cast di Fate: The Winx Saga:

Lascia un Commento

sirene

Sirene | Cher, Winona Ryder e quella gemma anni Novanta sull’adolescenza

Dalla Curva Sud a quella notte alla Berlinale | La celebrazione dei trent’anni di Ultrà