in

Box Office | Gli Anni Più Belli subito in testa, Parasite in pieno effetto Oscar

Il film di Gabriele Muccino è un successo, ottimo l’incasso di Sonic sia in Italia che in USA

box office

MILANO – Si chiude una settimana importante per il box office italiano, soprattutto grazie all’arrivo in sala di Gabriele Muccino e il suo nuovo film, Gli Anni più Belli (01), che ha cavalcato il weekend di San Valentino. Infatti, il film, secondo i dati Cinetel, dal 10 al 16 febbraio, ha incassato 2,8 milioni di euro. Il secondo posto vede protagonista addirittura Parasite (Academy Two), che torna in top 10 dopo il trionfo agli Oscar: 1,8 nel fine settimana e 4,1 milioni totali. Terzo, Sonic – Il Film (Fox), con 1,4 milioni. Quarto, continua la corsa Odio l’Estate (Medusa): altri 1,3 su un generale di quasi 7 milioni. Solo quinto, Birds of Prey (Warner) con 906 mila euro e 2 milioni totali, male per un titolo che doveva essere il blockbuster del mese.

Gli Anni più Belli
Gli Anni più Belli

Scendendo, al sesto posto ecco Dolittle (Universal) con Robert Downey Jr e 760 mila euro su 4,1 di totale; al settimo troviamo ancora 1917 (01) con Sam Mendes che incassa 697 mila euro su 4,3 milioni. Ottava piazza, altra new entry: Fantasy Island (Warner) con 351 mila euro, poco davvero. Penultimo, Jojo Rabbit (Disney), 297 mila euro e 3,7 milioni. A chiudere la top 10 del box office settimanale, il film evento Impressionisti Segreti (Nexo) con 235 mila euro.

Sonic
Sonic è arrivato al cinema

Negli Stati Uniti, Sonic – Il Film si prende la vetta con ben 57 milioni di dollari in tre giorni. Un ottimo risultato che dovrebbe fare sperare in un sequel. Il tasto dolente, invece, è Birds of Prey, che si conferma come uno dei flop del 2020, nonostante il secondo posto nel week-end: 59 milioni di dollari casalinghi e 145 nel mondo. Troppo pochi. Al terzo posto, The Photograph con 12 milioni di dollari, che batte per un soffio Fantasy Island.

Lascia un Commento

Senza talento, monoespressivo e inutile? No. Ecco perché Nicolas Cage è molto altro

Diavoli

Diavoli | Alessandro Borghi, Patrick Dempsey e il lato oscuro della finanza