in

Box Office | Avengers: Endgame è un trionfo di incassi. E punta a Avatar

File da record, psicosi da spoiler, sale sold out: la Marvel punta ad un risultato da libri di storia

box office
Industry

ROMA – Oltre 5 milioni d’incasso il 24 aprile, primo giorno di programmazione – solo Checco Zalone con Quo Vado? riuscì a fare meglio, ma era un giorno festivo – prevendita già sold out da settimane, file al botteghino, ressa all’entrata. L’effetto Avengers: Endgame (qui la nostra recensione senza spoiler) sulle casse dei cinema italiani è un vero e proprio toccasana e fa risalire sensibilmente le quote in un 2019 (finora) abbastanza deludente. E, insomma, dati Cinetel in mano, nella settimana compresa tra il 22 e il 28 aprile, il film Marvel ha sbaragliato la concorrenza, portando a casa in cinque giorni qualcosa come 17,4 milioni di euro. Quello che è chiaro, è che il pubblico ha voluto a tutti i costi vedere il film il prima possibile, così da evitare gli spoiler, riversandosi in sala nei primi giorni. Ciò non toglie che, la fine della corsa (comprensiva di seconde e terze visioni), si aggirerà intorno ai 25/27 milioni di euro.

Tony e Steve in Avengers: Endgame.

E gli altri nove? Il traino di Endgame, nonostante la settimana di ponte, non ha particolarmente aiutato. Lampante, qui, la differenza generazionale di pubblico. Le belle giornate e il caldo hanno allontanato il resto degli spettatori dalle sale, con solo Ma Cosa ci dice il Cervello (Vision) a portare a casa un buon risultato: 2,3 milioni su un generale di 3,4. Terza posizione, After (01) che incassa 877 mila euro per un globale di 6 milioni di euro. Quarto posto ecco La LLorona – Le Lacrime del Male (Warner), con 809 mila euro per un totale di 1,5. Quinta posizione? C’è Dumbo (Disney) con 799 mila euro e totale di 10,7 milioni.

Rocket e War Machine in Avengers: Endgame.

Colonna destra della Top 10, si parte con Wonder Park (Fox), che incassa 584 mila euro per 1,5 totali. Al settimo posto, invece, ecco Il Campione (01), che ottiene 511 mila euro su 811 di incasso generale. Nelle ultime tre posizioni, partendo dall’ottava, troviamo A Spasso con Willy (Notorious), con 508 mila euro su 637 dalla data di uscita; nono, sicuramente a fine ciclo, Cafarnao (Lucky Red), con 290 mila a fronte dei 781 mila euro globali; ultimo, a chiudere la top 10, Shazam! (Warner), con 280 mila euro e 2 milioni appena sfiorato.

Tony Stark/Iron Man.

Se in Italia gli incassi di Endgame sono ottimi, in USA (e nel mondo) si stanno già avvicinando al record. Pazzesco il risultato all’esordio: 158,8 milioni di dollari su una distribuzione dislocata in 4662 schermi (!). E, ancor più incredibile, è il risultato registrato con l’opening weekend: 350 milioni di dollari, sommandoci i 90 milioni guadagnati dalle sale IMAX. Cifre clamorose, aggiunte ai primi dati arrivati sull’incasso worldwide che, per gioia della Disney, portano 1,5 miliardi. Frantumati, dunque, i recordi Infinity War e de Il Risveglio della Forza, con il mirino, adesso, che mira al bersaglio dei 2,7 miliardi di Avatar. Sfida alla portata. Dal tripudio alla storia, nel giro di un miliardo di dollari.

Lascia un Commento

Avengers: Endgame | Thor, dal Dio del Tuono a quella trasformazione già cult

Sergio Leone: parole, suoni e musiche di una leggenda | Il podcast di Hot Corn