in

Birds of Prey, la teoria del caos e il femminismo pop di Harley Quinn

Gotham, il caos, l’assenza di Joker e il tocco di Cathy Yan: ma com’è il nuovo capitolo targato DC?

Birds of Prey
Birds of Prey: Harley Quinn in versione Venere di Botticelli

MILANO – Sapete cos’è un narratore inaffidabile? Un’espediente utilizzato dagli scrittori di romanzi gialli o thriller per ottenere un risultato preciso: il caos. Questa è la prima cosa che viene in mente guardando l’Harley Quinn di Margot Robbie in Birds of Prey. Se vi state domandando perché, la risposta è molto semplice. L’ottavo film del DC Extended Universe diretto da Cathy Yan, prima regista donna asiatica dietro la macchina da presa di un cinecomic, è raccontato dal punto di vista della criminale di Gotham. «Questa è la nostra storia, quindi inizio da dove voglio…» sentenzia ad un certo punto l’ex membro della Suicide Squad e state pur certi che la promessa viene mantenuta nel corso di tutto il film.

Birds of Prey
Harley Quinn e il suo panino all’uovo: a love story

Il caos dicevamo. Beh, a Gotham di confusione ce n’è parecchia. Batman è sparito e la città è alla mercé dei criminali. Su tutti svetta il sadico Roman Sionis – aka Maschera Nera – interpretato da unEwan McGregor non molto convincente mentre Harley Quinn deve imparare a farcela da sola dopo aver rotto con Mr. J (sì, Joker). Peccato che la sua relazione con il clown psicopatico le garantisse l’immunità per tutte le malefatte e ora che la coppia è scoppiata, l’ex psichiatra dell’Arkham Asylum si ritrova tutti i nemici alle calcagna. A complicare le cose ci pensa il furto di un diamante da parte di una ragazzina dalla mano lesta, Cassandra Cain (Ella Jay Basco), che farà incrociare le strade di Harley, Cacciatrice (Mary Elizabeth Winstead), Black Canary (Jurnee Smollett-Bell) e Renee Montoya (Rosie Perez).

Birdsa of Prey
Margot Robbie e Cathy Yan sul set del film

Scritto da Christina Hodson, Birds of Prey e la fantasmagorica rinascita di Harley Quinn si sviluppa nell’arco di ventiquattro ore. Un giorno folle, fatto di fughe, incendi, tazze di latte e cereali, proiettili di brillantini, una iena come coinquilina, torture, panini alle uova e vecchi cartoni da guardare sul divano. E il tutto non necessariamente in quest’ordine. Dopo il Joker di Todd Phillips e Joaquin Phoenix, Cathy Yan prosegue la strada della DC di un racconto quanto più lontano possibile dalla vecchia formula del cinecomic per raccontare una storia di emancipazione femminile. «Qual è il ruolo di un giullare? Servire. Un giullare è nulla senza il suo padrone», afferma un’Harley Quinn dal cuore spezzato.

Birds of prey
Una scena del film

Ma nel corso di quelle ventiquattro ore, la giullare e il terzetto improbabile che l’accompagna scopriranno di riuscire a farcela da sole, senza vincoli, gabbie, compagni o colleghi. Scandito dalla colonna sonora di Daniel Pemberton e da un mix di canzoni azzeccate – da Stay with me di Saweetie & GALAXARA a Diamonds di Megan Thee Stallion & Normani – Birds of Prey è un film ricco di azione ed energia in cui la Gotham di Batman, fatta di grattacieli e tetti, lascia spazio alla periferia di una città di marciapiedi affollati, ristoranti cinesi e personaggi poco affidabili.

Birds of Prey
Harley Quinn, Cacciatrice, Cassandra Cain, Black Canary e Renee Montoya

Se la prima parte del film risulta confusionaria – anche saper gestire il caos è un’arte- , nella seconda la Yan riprende in mano le redini del racconto mentre Margot Robbie – qui anche produttrice – è perfetta nel ritrarre le varie sfaccettature della sua Harley. Sfrontata ed eccessiva, ingenua e fragile, la giullare di Gotham si muove tra umorismo e malinconia. Un ritratto capace di mostrare lati inediti della ragazza con i codini colorati che senza il suo Mr J. spicca finalmente il volo, libera e decisa a scrivere la sua storia da sola.

  • Joaquin Phoenix, Gotham e Frank Sinatra | Perché Joker è un capolavoro
  • Tra Piccole Donne e Birds of Prey | La guerra dei sessi? È al box office

Qui potete vedere il trailer di Birds of Prey:

Lascia un Commento

So, long Marianne | Leonard Cohen, la Grecia e quell’infinita storia d’amore

La colonna sonora di Birds of Prey? Esplosiva

HOT CORN RADIO | Da Joan Jett a Charlotte Lawrence. La colonna sonora di Birds of Prey