in

Avengers: Endgame | 5 motivi per cui dovreste rivedere il film dell’anno

L’ultimo atto dei Vendicatori è arrivato finalmente in versione digital. Ecco perché rivederlo

avengers-endgame
La nostra cover speciale dedicata ad Avengers: Endgame

ROMA – Finalmente ci siamo. Avengers: Endgame è appena arrivato in versione digital, in un’edizione speciale ricca di esclusivi contenuti extra – lo trovate qui su CHILI, sia in versione acquisto che noleggio. L’ultimo atto dei Vendicatori, nella sua totalità, oltre essere il film più ambizioso (e gigantesco) di tutto il Marvel Cinematic Universe, è anche il lungometraggio che ha incassato di più nella storia del cinema. Oltre ad essere, ovviamente, il film dell’anno. Così, se ancora non l’avete visto (e se siete riuscite ad evitare gli spoiler siete dei veri eroi) o più semplicemente volete rivivere l’epica atmosfera creata dai Fratelli Russo, ecco 5 motivi per cui dovreste subito correre a vederlo.

Avengers: Assemble!

L’INCIPIT – Probabilmente, l’inizio di Endgame è il più bello dell’intero Marvel Cinematic Universe. C’è la confessione a cuore aperto di Tony Stark, che vaga per l’universo insieme a Nebula, assistiamo al piano fallito per recuperare le Gemme e poi finiamo in un salto temporale in avanti di cinque anni, che ci mostra un mondo oscuro e grigio, decimato dallo Snap di Thanos. In cui Steve Rogers, abbandonato lo scudo, da conforto ai parenti delle vittime. Dieci minuti di puro dramma e di pura malinconia, come poche volte ci hanno fatto vedere i cinecomic di Kevin Feige.

Tony Stark, all’inizio di Endgame

THOR – La più grande sorpresa di Endgame viene da Asgard. E non solo, perché Thor, è il personaggio che più si è evoluto in undici anni di saga, mutando da Dio borioso a… un depresso alcolizzato che si colpevolizza per non aver fatto abbastanza. Insomma, da supereroe a uomo, tormentato e problematico. Un cambiamento radicale e necessario, tanto che la Marvel ha già ufficializzato un quarto capitolo, Thor: Love and Thunder, dove rivedremo anche la Jane Foster di Natalie Portman. E chissà se Chris Hemsworth avrà ancora la pancia (ormai cult) in stile Drugo…

L’action figure di Drugo Thor presentata al Comic-Con 2019

NAT & CLINT – Difficile girarci intorno per chi non ha ancora visto il film. Ma basti sapere che Natasha Romanoff e Clint Barton sono protagonisti di una delle scene più belle della saga. Narrativamente parlando, coronano in qualche modo la loro amicizia, davanti l’inevitabile destino. Facendoci versare un mare di lacrime.

Nat e Clint in Endgame

LE ALLEANZE – Lo avevamo già visto in Infinity War: le alleanze e le unioni sono radicalmente cambiate. Gli storici Sei non li vediamo più combattere insieme (anzi, ora che ci pensiamo, l’ultima volta è stato in Age of Ultron), eppure l’unione tra “bande” è pura adrenalina. Rocket e War Machine, Ant-Man insieme ad Hulk, Iron Man e Nebula. Gli Avengers insieme ai Guardiani della Galassia, Doctor Strange al fianco di Spider-Man, il regno di Wakanda fianco a fianco a Captain Marvel.

Rocket e il Generale Rhodes, sullo sfondo Giant-Man

AVENGERS, ASSEMBLE! – Se, come detto, l’inizio di Endgame è emozionante, la sequenza che apre il finale è pura estasi cinematografica. I Fratelli Russo sono riusciti nella titanica impresa di mettere insieme tutti, ma proprio tutti (c’è anche Howard the Duck!) gli eroi del MCU, facendoli entrare in scena nel modo più spettacolare possibile, tramite un portale da cui vediamo spuntare Black Panther, Groot, Valchiria a cavallo di Pegaso, Wasp, Spider-Man e tutti gli altri, uniti per l’ultima volta contro Thanos.

La battaglia finale, semplicemente epica.

Su CHILI trovate il film dei Fratelli Russo: Avengers: Endgame

Lascia un Commento

Jean Seberg

La Nouvelle Vague, i complotti e Kristen Stewart | La vera storia di Jean Seberg

Box Office | Hobbs & Shaw mantiene il primato. In attesa de Il Re Leone