in

Stanley Kubrick e il suono del suo cinema | La nuova puntata del podcast di Hot Corn

Rossini, Beethoven, ma anche i Chieftains e Hello Vietnam: un omaggio a vent’anni dalla scomparsa

Stanley Kubrick con Jack Nicholson sul set di Shining.

Vent’anni fa, il 7 marzo del 1999, moriva Stanley Kubrick. Hot Corn e CHILI ne hanno celebrano il genio con un evento unico, riportando in sala Shining alla presenza di Emilio D’Alessandro, assistente personale del regista per quasi trent’anni, dal 1971 a poco prima della scomparsa. Un serata speciale per ogni amante di Kubrick e del suo cinema (ve l’abbiamo raccontata qui). E a Show Time, il podcast di Hot Corn, abbiamo dedicato una puntata sul rapporto tra Kubrick e la musica, da 2001: Odissea nello spazio a Eyes Wide Shut. Siete pronti? Buon ascolto!

  • Podcast a cura di Francesca Fiorentino

Lascia un Commento

Sogni disperati e colpe da espiare: Matthew McCounaghey e il blues amaro di Cocaine

Vinicio Marchioni: «Grazie a Čechov metto in scena le macerie del nostro Paese»