in

Occhiali Neri | Se Dario Argento incontra (forse) i Daft Punk

Un grande regista e una grande coppia di musicisti per una collaborazione che sa già di cult

I Daft Punk
I Daft Punk

ROMA – All’improvviso, la rivelazione. Poi, l’immediata retromarcia, almeno parziale. I Daft Punk potrebbero essere gli autori della colonna sonora del nuovo film di Dario Argento. Notizia a dir poco pazzesca, se la trattativa dovesse andare in porto, per due ovvi motivi: da una parte uno dei più grandi registi italiani, dall’altra la più grande coppia di musicisti viventi che, fanno del talento e dell’enigma, un leitmotiv che li accompagna stabilmente fin dagli inizi. Così, i fan, all’annuncio, si sono letteralmente scatenati, impazzienti di sentire nuovi brani, dopo l’ormai lontano ultimo album capolavoro del 2013, Random Access Memories, e la collaborazione nel 2017 con The Weeknd.

I Daft Punk
I Daft Punk

A rivelare la possibile collaborazione, lo stesso Dario Argento: “Occhiali Neri sarà il mio ritorno al giallo, perciò non posso dire troppo. La storia? In una Roma notturna, con una ragazza e un bambino cinese. Nella seconda parte del film il viaggio li porta nella campagna laziale. Molto diversa dalla dolcezza delle valli toscane, ma per me comunque bella. Dovevamo iniziare le riprese a maggio, forse si partirà a settembre. Con il direttore della fotografia Luciano Tovoli passiamo pomeriggi a discutere su colori e atmosfere…”. E, per quanto riguarda la colonna sonora, il regista di Profondo Rosso ha detto che “Secondo chi ha letto la sceneggiatura, il film è uno dei miei più interessanti. A dirmelo anche i Daft Punk, che firmano la colonna sonora. Sono miei fan, conoscono tutto il mio cinema. Da amici francesi hanno saputo che giravo una nuova pellicola e mi hanno telefonato: “Vogliamo lavorare con te”. Ci sentiamo molto spesso, ‘tra poco ti inviamo i primi brani’, sono letteralmente entusiasti. Verranno a Roma appena possono…”.

Dario Argento
Dario Argento

Poi, così come è arrivata la notizia, una sorta di contro ordine: Urania Pictures e Getaway Films, che si stanno occupando della produzione del film, hanno rilasciato una dichiarazione congiunta, smorzando le intenzioni: Conchita Airoldi di Urania Pictures e di Brahim Chioua di Getaway Pictures, hanno affermato che, come riporta Screen Daily: “Urania Pictures e Getaway Films, produttrici di Dark Glasses di Dario Argento, desiderano rispondere ai rumours che stanno circolando, a seguito di un’intervista a La Repubblica in cui Argento ha dichiarato che i Daft Punk avrebbero realizzato la colonna sonora del suo nuovo film. L’affermazione rispecchia il desiderio del regista di lavorare coi Daft Punk: al momento non c’è alcun accordo o negoziazione fra le due parti. Il film è attualmente in pre-produzione, e il desiderio di Argento non è in agenda”.

Stefano Piani: «Dario Argento, Dylan Dog e il nostro incontro in Profondo Nero»

Lascia un Commento

Into the Wild

Into the Wild | Alexander Supertramp, l’Alaska e la storia vera dietro al film

Psyco, il montaggio di Hitchcock e il mondo dietro alla tenda di una doccia