in

Marco D’Amore: «Napoli Magica, Giancarlo Siani e una città che denuncia le sue miserie»

L’attore e regista racconta il film – e la sua città – alle Giornate di Sorrento

Marco D'Amore
Marco D'Amore racconta Napoli Magica

SORRENTO – «Spero che gli spettatori, gli addetti ai lavori e i critici riconoscano al film di essere un grande incompiuto e che si adoperino loro per completare questo racconto e moltiplicarne le visioni». Marco D’Amore racconta a Hot Corn, Napoli Magica, il nuovo film che lo vede nella doppia veste di regista e interprete presentato al Torino Film Festival 40 e poi a Sorrento all’interno delle Giornate di Cinema. Un film Sky Original che D’Amore ha scritto insieme a Francesco Ghiaccio in cui, attraverso un viaggio tra le strade e i sotterranei della sua città prova a capire dove risiede la magia di Napoli. Un percorso che dalla realtà passa alla favola e in cui luoghi iconici come il cimitero delle Fontanelle o il Castel dell’Ovo prendono vita mentre i volti della gente incontrata in strada si contrappongono ai personaggi del mito, da Parthenope a Pulcinella.

  • Volete scoprire Hot Corn TV? Lo trovate qui

La video intervista a Marco D’Amore è di Manuela Santacatterina:

Lascia un Commento

Killers Of The Flower Moon | Se Scorsese e DiCaprio raccontano l’altra America

Svegliami a mezzanotte

Svegliami a mezzanotte | Un documentario imperdibile, tra depressione e maternità