in

Left Behind | Profezie bibliche e quella volta in cui Nicolas Cage ha salvato il mondo

L’attore è protagonista del film tratto dall’omonima saga letteraria da milioni di copie vendute

left behind

MILANO – L’evento più importante nella storia dell’umanità si sta verificando. Improvvisamente, l’episodio biblico del Rapimento della Chiesa colpisce la Terra. Milioni di persone scompaiono senza lasciar traccia. Tutto ciò che resta sono i loro indumenti e i loro averi; in un istante il terrore e il caos generale si diffondono in tutto il mondo: le sparizioni sono la causa di autoveicoli senza equipaggio che si schiantano e bruciano, gli aerei precipitano, mentre ingorghi, tumulti e saccheggi invadono le città. In un attimo l’intero pianeta precipita nelle tenebre, senza che nessuno possa offrire il proprio aiuto o trovare delle soluzioni. Ray Steele (Nicolas Cage), pilota di aerei protagonista di Left Behind (lo trovate su CHILI), si sforza di mantenere la calma per poter salvare la vita ai passeggeri rimasti a bordo del suo aereo, dato che il mondo al di sotto non è più in grado di aiutare il suo equipaggio e mettere al sicuro le altre persone.

Left Behind
Nicolas Cage in una scena di Left Behind

Dopo aver esaurito tutte le risorse, il personale di volo scarseggia, il panico aumenta a bordo, e Ray deve pilotare il mezzo con l’aiuto di un reporter della GWN, Cameron “Buck” Williams (Chad Michael Murray), il quale prende il posto del copilota in vista della crisi. Williams, rimasto intrappolato a circa 30.000 metri di altezza su un aereo colmo di passeggeri terrorizzati, non riesce a trovare nessuna spiegazione all’incomprensibile vicenda. Sulla Terra, la figlia di Ray, Chloe Steele (Cassi Thomson), ha difficoltà nel cercare suo fratello e sua madre, entrambi dispersi durante l’evento. Dimenandosi nel caos, Chloe si fa strada in un mondo in cui regnano terrore e disperazione. Remake di Prima dell’Apocalisse, il film ha dato vita ad un nuovo franchise basato sul colosso della letteratura internazionale, Gli esclusi, serie di libri scritta da Larry B. Jenkins e Tim LaHaye, Left Behind è sceneggiato da Paul Lalonde e John Patus e diretto da Vic Armstrong.

Un’immagine del film

Pubblicati in 32 lingue, i 56 libri che comprendono la saga letteraria hanno venduto oltre 65 milioni di copie nel mondo. Il film del 2014 riprende dunque la serie fantastico-apocalittica basata sulle profezie bibliche di Giovanni, Ezechiele e Daniele e le adatta al mondo a noi contemporaneo. Il film infatti non rappresenta una ripetizione cinematografica di eventi Biblici passati. Si tratta, piuttosto, di un’interpretazione inverosimile di una profezia apocalittica. Il film, invece di ricorrere al passato, ci fa riflettere su un eventuale futuro più oscuro. Left Behind si focalizza sul Rapimento quale stimolo per il film drammatico, un adattamento della serie editoriale, in cui viene romanzata la storia di portata epica dell’Armagheddon, con intrecci politici, conflitti mondiali e una vasta gamma di personaggi che si evolvono all’interno del racconto. Un racconto in cui al centro vi sono le vere dinamiche umane tra i personaggi i quali, nonostante abbiano subito gravi danni, devono riuscire a sopravvivere e aiutarsi tra loro.

 Left Behind
Una scena di Left Behind

«Voglio dire, è Dio il responsabile, vero? Non potrebbe fermare il Diluvio Universale se volesse?». La domanda, sollevata all’inizio del film da Chloe, rappresenta il nucleo di questo remake. Non si tratta solo di una vicenda sulla crisi universale, ma una riflessione su Dio, sulla Sua esistenza, e sulla natura del mondo che ci circonda. È un approccio alla narrativa sul Rapimento della Chiesa e del Post-Rapimento, già delineata nei romanzi della serie e nei precedenti film, in cui si è reso il mondo un fattore rilevante al pubblico presente e futuro. Un successo tale che ha portato alla creazione di uno spin-off, Vanished – Left Behind: Next Generation, uscito nel 2016, e alla messa in cantiere di un numero considerevole di film tratti dalla saga letteraria.

  • Volete vedere Left Behind? Lo trovate su CHILI
  • Volete leggere altre Storie? Le trovate qui

Lascia un Commento

Emanuele Frusi

Emanuele Frusi: «Io, il ritorno del cinema di genere e il mestiere di fare musica»

Quasi Famosi, l’America di Cameron Crowe e quel sogno da sentire a tutto volume