in

VIDEO | Louis Garrel: «La Crociata, il mio film sul presente. Tra ecologia e satira»

Tra la sceneggiatura di Carrière, Greta Thunberg e la commedia: il regista si racconta a Hot Corn

Louis Garrel
Louis Garrel

ROMA – «Gli adulti sono diventati come dei bambini un po’ cretini. E i bambini di oggi sono gli adulti. Sono più lucici, più intelligenti, più aperti su ogni tematica, dalla sessualità all’antirazzismo. C’è un gruppo di bambini molto più sveglio della nostra generazione». Louis Garrel ha raccontato a Hot Corn il suo La Crociata, film scritto da una leggenda del cinema francese, Jean-Claude Carrière, presentato in anteprima Fuori Concorso ad Alice nella Città e che vedremo in sala con Movies Inspired. La storia? Quella di Abel (Garrel) e Marianne (Laetitia Casta), coppia di genitori che scopre che il figlio tredicenne Joseph (Joseph Engel) ha venduto di nascosto i loro oggetti più preziosi. Ben presto si rendono conto che il ragazzo non è il solo: nel mondo ci sono centinaia di ragazzi uniti per finanziare un progetto misterioso. Si sono dati una missione: salvare il pianeta.

  • RomaFF16: il nostro speciale sulla Festa del Cinema

La video intervista a Louis Garrel è a cura di Manuela Santacatterina:

Lascia un Commento

VIDEO | Ludovica Martino: «Io, tra Lovely Boy, Titanic e la passione per Meryl Streep»

belli e dannati

Belli e Dannati trent’anni dopo | Keanu Reeves, River Phoenix e le strade dell’Idaho