in

L’Opinione | Hobbs & Shaw? Cervello, muscoli e un irresistibile film d’azione

Abbiamo visto lo spin-off della saga. Ed è stata purissima estasi fracassona. In sala dall’8 agosto

ROMA – Cominciamo con una piccola ammissione di colpa: chi scrive non aveva mai visto un film della saga di Fast & Furious. Una visione spesso procrastinata, tra i troppi titoli (il prossimo anno arriverà il capitolo nove…) e ben poco tempo per recuperare, oggettivamente, una delle più influenti saghe action del cinema contemporaneo. Così, come poche volte prima di una proiezione, l’aspettativa su Hobbs & Shaw era pressoché sconosciuta, quasi asettica, forse scontata.

Luke Hobbs e Deckard Shaw, alias Dwayne Johnson e Jason Statham

Solo un action pompato sulle automobili? Un altro film tutto muscoli e poco cervello? Il perfetto blockbuster estivo da consumare per il tempo di una Coca-Cola grande? No, anzi. Così, Fast & Furious – Hobbs & Shaw è stato un vero battesimo (del fuoco, letteralmente), in un’epoca in cui c’è l’obbligo di vedere tutto e non dimenticare niente. E, forse per questo, l’esperienza con Luke Hobbs e Deckard Shaw è stata semplicemente estasiante, fin dalla sequenza iniziale, accompagnata da Time in a Bottle, in una splendida e graffiata versione di Yungblud.

Dwayne Johnson e Vanessa Kirby

Un film di genere che funziona, sequenza dopo sequenza: eccessivo, divertente, stracolmo di trovate e dettagli – il regista David Leitch continua a dimostrare di saperci fare, dopo Atomica Bionda e Deadpool 2 – chiacchierone e roboante. Ma a tratti sorprendentemente originale, sensibile ed intimo. Perché lo spin-off di Fast & Furious, dietro la trama principale – Shaw e Hobbs fianco a fianco, incaricati di distruggere un virus letale che si è iniettato l’agente dell’M16 Hattie, sorella di Deckard, per sottrarlo dalle mani dello spietato Brixton – nasconde la storia di due ritorni a casa, della consapevolezza che Hobbs e Shaw hanno delle loro rispettive e complicate famiglie.

Idris Elba, Dwayne Johnson e Jason Statham

Uno a Londra, l’altro nelle lontane Isole Samoa, cornice di uno dei migliori combattimenti visti recentemente al cinema. Dunque, complementari, opposti e perfetti, gli antieroi del film, smuovono una quantità di scene e battute sparate a raffica: un buddy movies sincronizzato come se non avesse tempo di respirare, correndo a più non posso, alternando esplosioni, pallottole e scazzottate alla Bud Spencer e Terence Hill. Un continuo impulso ragionato di trovate, di rumori e onomatopee che non perdono nemmeno un secondo dei 135 minuti in cui Dwayne Johnson e Jason Statham fanno a gara a chi è più irresistibile, lasciando campo libero ad una tostissima Vanessa Kirby.

Una scena del film

Più semplicemente, non c’è mai un calo di attenzione, né verso la sceneggiatura (Chris Morgan e Drew Pearce) né verso i protagonisti. Come la colonna sonora da ascoltare a tutto volume, un po’ funky, un po’ rock, un po’ elettro. A bordo di una fuoriserie, di un tir, su una jeep, su un aereo e su qualsiasi altro mezzo possibile e immaginabile, sfrecciando sotto la Cattedrale di Saint Paul o tra i resti di una centrale nucleare ucraina, provando a salvare il mondo da un Idris Elba in versione villain. E allora sì, alla fine di Hobbs & Shaw, i profani di F&F avranno finalmente un motivo per iniziare a vedere la saga. Tutta muscoli, cervello e azione spettacolare.

Qui potete vedere il trailer di F&F – Hobbs & Shaw:

Lascia un Commento

HOT CORN Tv | Sul set di Scary Stories To Tell In The Dark con Guillermo Del Toro

Tutti pazzi per Sharon Tate | Dopo Tarantino, ecco altri due film con Hillary Duff e Kate Bosworth