in

Esclusivo | Sul blue carpet di Aquaman con Jason Momoa, Patrick Wilson e Dolph Lundgren

Hot Corn è andato alla première europea del film, incontrando in esclusiva i protagonisti

Patrick Wilson, Dolph Lungren, Amber Heard e Jason Momoa alla premiere londinese.

LONDRA – Rispettando le regole delle migliori entrate ad effetto, Jason Momoa aka Aquaman è l’ultimo ad attraversare il lungo red (ehm, blue) carpet, allestito al Cineworld di Leicester Square, per salutare un’oceanica (per restare in tema) folla di fan a caccia di autografi e selfie. Infatti, i protagonisti dell’atteso film targato DC, sono arrivati in una Londra sotto zero per la première europea, sfilando in una scenografia spettacolare e impressionante quasi quanto il film stesso.

aquaman blue carpet
Il blue carpet londinese. Photo Credits: Greg Wetherall.

Così, noi di Hot Corn, abbiamo chiacchierato in esclusiva con loro, a proposito di quell’incredibile mondo subacqueo ricreato da James Wan. E, proprio riguardo agli aspetti tecnologici, Dolph Lundgren ha raccontato che «James Wan ha animato l’intera opera prima di girare il film vero e proprio»Ed è stata una cosa sorprendente. Aveva una versione animata che ha mostrato agli attori. È stato pazzesco vedere, animato, il mio Re Nereus, per poi andare su di un set fatto solo di teli blu…».

aquaman
Dolph Lundgren firma gli autografi.

«Come ho preso parte ad Aquaman? Beh, è stata una cosa diretta, tipo: ‘hey, vuoi essere in questo film?’», racconta Patrick Wilson. «Del resto, questo è il mio quinto film con Wan. Mi fido di lui, tanto da non aver bisogno di leggere una sceneggiatura. So, comunque, che non ha intenzione di perdere tempo», continua Wilson, «Se mi chiama e vuole che faccia qualcosa, sono certo che sarà un grande ruolo».

aquaman
Patrick Wilson, nel film è Orm.

Alla colonna sonora, il compositore Rupert Gregson-Williams, autore di un racconto musicale grande quanto il film stesso. «Ho pranzato con James circa un anno fa. È un fan di tutti i fumetti, ha molto da dire», ha confidato. «Poi, sono andato via per circa un mese, e ho cercato di scrivere qualcosa che potesse piacere a James, e adattarsi al personaggio di Jason Momoa. All’inizio è stato difficile, poi ho capito qualcosa in più, lavorando direttamente con il regista».

jason-momoa-aquaman-london
Giacca di pelle e barba lunga: Jason Momoa alias Aquaman. Photo Credits: Greg Wetherall.

I personaggi, così come gli attori, variano ed evolvono nel film. Così, Lundgren, ha detto a proposito del Re Nereus, «Prima di tutto, è un ruolo drammatico. Non ho molta azione. Re Nereus è una figura politica. Ed è un padre. Ho sentito molta pressione, perché ci sono Nicole Kidman e Willem Dafoe al mio fianco, attori che ammiro tanto». Invece, è lo stesso James Wan a raccontare ad Hot Corn come è nato il suo coinvolgimento in Aquaman. «Direi sicuramente che non sono cresciuto dicendo: ‘voglio fare un film su Aquaman!’», ammette Wan, «Ma quando il progetto è arrivato… beh, mi ci è voluto un po’ per scegliere, ma più ci pensavo più ero certo di poter fare qualcosa di unico, per la natura stessa del film. È stato complicato e difficile da realizzare. Insomma, una bella sfida per un regista».

aquaman
James Wan in posa sul blue carpet.

E, il futuro? James Wan Ha abbandonato l’horror una volta per tutte, dopo il successo delle saghe di Saw, The Conjuring e Insidious? «Adoro il genere horror e amo fare i film piccoli, ogni volta che realizzo un film intimo, voglio poi realizzare una grande titolo d’azione, pieno di effetti visivi. E poi, quando realizzero un grande film d’azione, vorrei girare subito un film a basso budget. È così, fluttuo avanti e indietro. Però penso che sia salutare rimanere bloccato in un solo genere. E sì, la verità è che amo davvero tutto il cinema…».

Qui potete vedere il trailer di Aquaman

Lascia un Commento

Indole anarchica e spirito femminista: chi era Colette molto prima di Keira Knightley

Box Office: Bohemian Rhapsody vola, ed è subito trionfo al botteghino